Andria: dopo le festività, “piramidi” di rifiuti nelle campagne. A cosa servono gli “auguri” se nel 2019 la città condanna la sua salute con il suo malcostume? – video

Uno dei tanti scorci della nostra campagna….. (fonte foto: Riccardo Lamonarca – Facebook)

Festività pasquali e 25 aprile: dalle celebrazioni simboliche e di rinascita si rischia di finire ad una situazione di solo fenomeno consumistico con finale più che prevedibile ma sempre più preoccupante. Nonostante la moltitudine di gente a spasso per la città, sempre pronta a scambiarsi gli “auguri” all’insegna forse , nella periferia, c’è chi, quasi puntualmente, abbandona montagne di rifiuti. E’ lo spettacolo indecoroso documentato da alcuni concittadini andriesi indignati per quanto accaduto. Un video diffuso da Contrada Troianelli (li dove il palazzo storico omonimo è ancora in attesa di una reale rivalutazione):

A cosa servono gli “auguri” se nel 2019 la città affoga nel suo malcostume? Ce lo chiediamo da tempo, forse troppo tempo. Con questa segnalazione auspichiamo non solo nell’intensificazione dei controlli da parte delle forze dell’ordine ma sopratutto in una vera rinascita culturale della città capace di difendere l’ambiente (e quindi anche la salute) del proprio territorio. 

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).