Andria: rifiuti elettronici, tappa del tour ANCI-CDC RAEE oggi 21 febbraio presso il Comune

Incontro tecnico oggi 21 febbraio dalle ore 10:00 alle ore 13:00, organizzato dall’Assessorato all’Ambiente, a Palazzo di Città, nell’ambito del progetto Servizi ai Comuni 2017 promosso dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani, dai Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, dalle Aziende della Raccolta e dal Centro di Coordinamento RAEE, organismo centrale che si occupa di ottirmizzare la raccolta, il ritiro e la gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche in ltalia.

Il progetto è finalizzato ad incontrare, attraverso colloqui diretti, non solo i Comuni ma anche le Aziende di gestione della raccolta e le realtà commerciali della Distribuzione di AEE di maggior rilievo del territorio, con lo scopo di conoscere le diverse realtà territoriali e individuare in maniera condivisa le strategie attraverso le quali migliorare la raccolta dei RAEE puntando al raggiungimento dell’obiettivo di raccolta annuale previsto dalla Direttiva pari al 65% del peso medio annuale delle AEE immesse nel mercato a partire dal 2019.

Le attività, hanno come obiettivo quello di fornire un inquadramento di dettaglio del sistema di gestione dei RAEE evidenziando le novità introdotte dal vigente impianto normativo, e al contempo, si propongono di costituire un utile riferimento per i soggetti che andranno ad operare nella gestione di tali rifiuti, promuovendo le migliori pratiche per la gestione dei RAEE.

Macro obiettivo del progetto, è quello di conoscere le diverse realtà territoriali e individuare le corrette strategie di gestione e le modalità, attraverso le quali incrementare e migliorare ulteriormente la qualità della raccolta.

Durante l’incontro verrano approfondite regole del sistema e le semplificazioni gestionali derivanti dall’accordo di programma, individuate le aree di miglioramento della raccolta con il coinvolgimento dei soggetti che si occupano della distribuzione e specificate le responsabilità degli stessi sottoscrittori nella gestione dei Raee, per evitare comportamenti non idonei.

L’iniziativa punta dunque a conoscere le diverse realtà territoriali e studiare, per ognuna di esse. Una soluzione in grado di massimizzare la raccolta di Raee migliorando l’efficacia dei sistemi comunali di gestione di questa tipologia di rifiuti, e fornendo loro i necessari supporti informativi per poter pianificare ed ottimizzare la gestione dei Raee sul territorio.