Andria: Sciopero degli studenti delle scuole superiori per denunciarne le precarie condizioni – IL VIDEO

Nella mattinata di oggi, 16 febbraio, si è svolto uno sciopero degli studenti delle scuole superiori di Andria. Lo sciopero vuole denunciare le precarie condizioni fisiche degli istituti che mettono in pericolo gli studenti e non permettono il normale svolgimento delle lezioni. In particolare le scuole interessate sono il liceo Scientifico “R. Nuzzi”, il Liceo Classico “C. Troya” e Tecnico Industriale “Sen. Onofrio Jannuzzi” ma anche l’istituto agrario “Umberto I” e professionale Ipsia “Archimede” di Andria.

Gli studenti con questo sciopero vogliono denunciare le precarie condizioni in cui versano gli stabili delle scuole interessate, che non permettono il normale proseguimento della giornata scolastica. Uno studente ci descrive i motivi dello sciopero con queste dichiarazioni: “All’istituto scientifico “R. Nuzzi” liceo Scientifico, denunciano la mancata consegna delle classi nuove, con gli studenti costretti a svolgere le lezioni al freddo, oppure per esempio la caduta di un muro di cartongesso di una classe.

Il video è stato inviato attraverso il nostro sistema di segnalazione via Whatsapp (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui).

Lo studente prosegue – “Per il tecnico industriale, la mancanza da più di 7 mesi delle porte delle aule che non permettono il normale svolgimento delle lezioni, invece per il liceo Classico la caduta di un infisso dal terzo piano per il forte vento, ha causato la manifestazione di protesta”. La protesta proseguirà anche nelle prossime settimane con vari scioperi.

I rappresentanti di istituto delle varie scuole hanno richiesto un incontro con il presidente della Provincia Bat, Nicola Giorgino, ma senza successo, ora sperano in un incontro con un dirigente della provincia BAT.
Il corteo partirà da Largo Torneo e proseguirà tra le vie cittadine fino a terminare a Piazza Vittorio Emanuele II (già Piazza Catuma).

 

Come riportato da un servizio giornalistico televisivo diffuso anche sul canale Youtube di Tele Dehon, la manifestazione è partita dopo la caduta di un pezzo di vetro dalle finestre del Liceo “C. Troya”, protesta alla quale poi si sono aggiunti anche gli altri locali istituti. Linkiamo qui sotto il video del servizio televisivo: