Andria, scovato dai Carabinieri spacciatore e coltivatore di marijuana indoor

L’incessante attività di controllo dei Carabinieri della locale Compagnia ha consentito di scovare un altro pusher, arrestato per detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti: si tratta di un 28enne del luogo, A. O., già noto alle forze dell’ordine per reati sempre connessi al traffico di droga. I militari dell’Aliquota Radiomobile, apprese notizie sull’attività illecita del soggetto, si sono appostati nella locale piazza Santa Maria Vetere, dove lo stesso era solito stazionare in attesa di eventuali assuntori. Lo hanno notato proprio in tale atteggiamento. Sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso della somma contante di euro 20. Niente droga, quindi, ma, il suo comportamento estremamente nervoso dava l’idea che avesse qualcosa da nascondere.

La successiva esecuzione della minuziosa perquisizione presso la sua abitazione, infatti, permetteva di recuperare una piantina di marijuana, dell’altezza di cm. 50, nonché una bustina contenente due grammi della medesima sostanza stupefacente, occultata all’interno di una libreria insieme alla somma contante di 100 euro in banconote di vario taglio. Nel prosieguo della perquisizione, all’interno di un altoparlante stereo, il prevenuto celava due dosi di marijuana del peso complessivo di due grammi e numerose bustine in plastica trasparente utilizzate per il confezionamento della droga ed il successivo smercio. Alla fine, sommando le diverse bustine ritrovate, i carabinieri hanno rintracciato, in diversi nascondigli dell’appartamento, circa 81 grammi di marijuana, già pronta per la cessione a tossicodipendenti, evidentemente frutto della piccola coltivazione indoor del giovane pregiudicato. Lo stupefacente ed il materiale sono stati sottoposti a sequestro, mentre il 28enne è finito agli arresti domiciliari.

Comando Provinciale Carabinieri Bari