Andria: selezione di strutture ricettive per svolgere la celebrazione di matrimoni civili, scadenza il 31 agosto 2018

Scadrà il prossimo 31 agosto, alle ore 12,00, il termine per l’invio della manifestazione d’interesse per l’istituzione nel Comune di Andria di uno o più uffici separati di Stato Civile per la celebrazione di matrimoni con rito civile e la costituzione di unioni civili. Come si ricorderà infatti, l’Amministrazione Comunale, anche al fine di contribuire alla valorizzazione e promozione del proprio territorio, ha stabilito di consentire la celebrazione dei matrimoni civili e unioni civili, non solo all’interno del Palazzo Comunale o negli altri spazi di proprietà dell’Ente, ma anche presso altre strutture o aree di particolare interesse storico, culturale ambientale o turistico appartenenti a soggetti privati.

Per questo, con deliberazione di Giunta Comunale n. 197 del 07/12/2017, è stato approvato il Regolamento per la celebrazione dei matrimoni civili e per la costituzione di unioni civili e con deliberazione della Giunta Comunale n. 79 del 16/07/2018 si è stabilito di procedere ad una selezione di strutture ricettive e/o immobili privati per istituirvi uffici separati di Stato Civile destinati ad ospitare la celebrazione dei matrimoni civili/unioni civili approvando apposito Avviso Pubblico.

Con Determinazione Dirigenziale n. 2242 del 31/07/2018 sono stati approvati l’avviso Pubblico, il modello di manifestazione di interesse e lo schema di contratto. “L’istituzione nel Comune di Andria – dichiara la prof.ssa Giovanna Bruno, Assessore agli Affari Generali ed Istituzionali, Servizi Demografici ed al Cittadino – di uno o più uffici separati di stato civile per la celebrazione di matrimoni con rito civile, è un provvedimento di grande respiro ambientale, culturale e turistico. Attraverso la pubblicazione di questo bando si vuole offrire, difatti, una grande opportunità alle sedi prestigiose che abbiano rilevanza storica, culturale e ambientale e che acquisiranno la connotazione di uffici separati di stato civile in cui poter celebrare matrimoni civili. L’Amministrazione Comunale di Andria, rendendosi promotrice di tale intervento, mostra così di avere a cuore la valorizzazione e la promozione del proprio territorio”.