Andria: selfie in chiesa con l’intera parrocchia della S.S. Trinità

Una fotografia insolita che testimonia l’ingresso della chiesa nel mondo della nuova tecnologia senza trascurare il senso di comunità che le parrocchie con gli anni ci hanno abituato a sentire. E’ quanto accaduto presso la chiesa della S.S. Trinità di Andria dopo la messa della scorsa domenica: parroco e fedeli, tutti insieme per un’unica grande foto ricordo che immortala una comunità viva e attiva anche sui social. Se in questi ultimi anni siamo stati abituati ad una visione pessimistica dell’uso degli smartphone quali oggetti di potenziale asocialità e rischio di narcisismo incontrollato, in questo caso possiamo invece assistere certamente ad una rivalutazione positiva del mezzo attraverso un uso responsabile in grado di creare un connubio perfetto tra incontri dal vivo e informazione attraverso i mezzi telematici.

“Pronti a scattare” è un’iniziativa promossa a livello nazionale dall’Azione Cattolica Ragazzi proprio per creare un senso di consapevolezza delle varie comunità religiose attraverso i mezzi tecnologici. Foto in grado di esprimere il meglio del proprio senso di esistenza insieme a chi vogliamo bene o semplicemente con chi condivide l’appartenenza di una comunità parrocchiana.

“La fotografia” – si legge sul sito ufficiale dell’iniziativa – “è un’opportunità per raccontarsi, per fissare e custodire la memoria di un evento bello e significativo, per rappresentare, attraverso lo sguardo di chi scatta, ciò che la realtà non può comunicare da sola. Nell’anno della sequela i bambini e i ragazzi impareranno ad osservare gli “scatti fotografici” che il Vangelo fornisce circa i gesti e le azioni che Gesù ha compiuto nei luoghi in cui ha camminato, parlato e agito, per poter scegliere, così, se desiderano somigliare a Lui, diventare suoi discepoli e apostoli della gioia. Gesù invita i bambini e i ragazzi a fare zoom sulla propria vita, ad andare in profondità nelle situazioni e ad allargare il proprio sguardo sul mondo per imparare a sviluppare nuove capacità di donarsi. Il cammino di fede che l’Acr compie in quest’anno diventa allora un’occasione per farsi dono e condividere e moltiplicare il proprio “tutto” per farlo diventare “il tutto di tutti””.

Il selfie in parrocchia testimonia dunque un ritorno alle origini arricchito dalla tecnologia. Un modo per avvicinare tutti: dai grandi ai più piccoli, tornando finalmente a parlare concretamente di senso di comunità. Linkiamo qui sotto la foto diffusa su Facebook:

Pubblicato da SS Trinità Andria su Domenica 5 novembre 2017

Pubblicato da SS Trinità Andria su Domenica 5 novembre 2017