Andriese si ferma in autostrada e viene travolto e ucciso da un’auto

E’ andriese l’uomo che ieri è stato travolto da un’auto sulla A14 ieri sera verso le 20,30 morendo sul colpo. Si era fermato sulla corsia d’emergenza quando ad un tratto è stato travolto ed ucciso da un altro veicolo che in quel momento sopraggiungeva nei pressi del casello Bari Nord della A14.

Come riporta anche PugliaReporter.comEmanuele Vilella, fruttivendolo di  47 anni  di Andria, si era fermato sulla corsia di emergenza per un problema al motore della sua auto. Non ha fatto in tempo ad uscire dallo sportello della sua Punto, che  un’altra vettura in arrivo lo ha travolto in pieno.

Sul posto sono giunti Vigili del Fuoco ed alcuni operatori sanitari del servizio 118 che altro non hanno potuto fare se non constatare la morte dell’uomo, deceduto davanti agli occhi increduli dei famigliari. Moglie e figli della vittima erano infatti presenti in quel momento.  L’investitore intanto è stato subito rintracciato nella prima stazione di servizio, situata a circa un chilometro dal luogo della tragedia, dove si era fermato.