Andria: suonano “Sand R’ccard venn da l’Inghilterr” nel Palazzo Ducale con musicista di 84 anni e scatta l’applauso, c’è chi si commuove – video

Un vasto repertorio di musiche e canzoni appartenenti alla tradizione pugliese, un viaggio dal Gargano sino in Salento, con qualche breve excursus sulle musiche tradizionali napoletane e ricordi sulla vita dei Briganti, senza dimenticare ovviamente Andria. Un’esperienza bellissima terminata poi con una bellissima versione della nota canzone dedicata a San Riccardo, Santo Patrono di Andria. Questa la serata svoltosi ieri 28 aprile 2018 presso il Palazzo Ducale di Andria in occasione della 581^ Edizione della Fiera d’Aprile di Andria, che anche quest’anno ha allietato cittadini e turisti con svariati eventi in piazza e all’interno degli edifici storici. Eventi dedicati anche alla tradizione, ai prodotti tipici e ai ricordi che emozionano, proprio come nel caso del singolare concerto intitolato “L’ Calatridd” alla presenza di musicisti che hanno fatto la Storia del territorio, compreso un “mago della fisarmonica” che con i suoi 84 anni ha dimostrato di essere capace di suonare il suo strumento con una grinta eccezionale. Merito della Pro Loco di Andria, promotrice ed organizzatrice dell’evento, che in questa maniera ha consentito anche ai cittadini più giovani di riscoprire dal vivo il risultato di ricerca e sperimentazione delle origini musicali, folkloristiche, locali e nazionali.  Il gruppo composto da: Tommaso Di Chio (chitarra e liuto); Vito Piscitelli (chitarra battente), Vito Mastrodonato (basso acustico), Diego Civita (percussioni varie), e l’84enne Vincenzo Regano (fisarmonica).

Al termine, la richiesta dell’ing. Cesare Cristiani (Presidente della Pro Loco di Andria) ricorda ancora una volta la canzone su San Riccardo che viene suonata per chiudere l’evento musicale. Il risultato è stato emozionante: chi si è divertito e chi, tra le mura del Palazzo Ducale, nell’ascoltare la musica su San Riccardo, un po’, si è commosso, ricordando forse i tempi lontani al contempo attuali in cui soldi in circolazione non ne erano tanti ma l’allegria e lo stare insieme colmavano quel vuoto. In un certo senso, è come se quella vecchia canzone, così semplice ma così emozionante, risuonasse come una marcia dei cittadini: “andiamo avanti, nonostante tutto, come San Riccardo“. E dopo tutto, in una situazione di ristrettezze economiche vengono anche le idee migliori: meglio un’amministrazione locale che promuove i talenti locali, piuttosto che il solito concerto pop. Il video: