Andria: un 26enne stava spacciando droga ad un 21enne, arrestato dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Andria, durante un servizio finalizzato a reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato V.A., 26 enne pregiudicato del luogo. L’ennesimo a finire nella rete del militari in questi ultimi giorni, a seguito dell’intensificazione dei servizi antidroga.
I militari, si sono appostati in viale Ausonia, hanno notato avvicinarsi un’autovettura, condotta da un incensurato del luogo, 21enne, che veniva invitato dal giovane ad effettuare una inversione di marcia ed imboccare una strada senza via di uscita, allontanandosi nel frattempo di qualche metro, con lo scopo di tranquillizzarsi circa l’assenza di eventuali occhi indiscreti.

Subito dopo ritornava dirigendosi verso il conducente dell’autovettura e gli consegnava un involucro in carta stagnola dietro compenso di denaro. Ma ogni cautela del pusher, comprese le repentine manovre richieste all’autista e la circospezione dell’area, risultava vana: lo scambio, infatti, non avveniva per il tempestivo intervento dei militari che – usciti all’improvviso dal un angolo non setacciato dallo spacciatore – bloccavano contemporaneamente i due, nonostante il tentativo posto in essere dall’acquirente di disfarsi del pacchetto lanciandolo dal finestrino dell’auto, involucro che è risultato contenere due grammi di hashish.

La sostanza stupefacente è stata posta sotto sequestro, mentre il 26enne è finito ai domiciliari. Per l’acquirente, invece, è scattata la denuncia alla Prefettura di Andria-Barletta-Trani, segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti.