Andria: un progetto del 2018 propose già una vera e propria metropolitana per biciclette con nove linee e venti stazioni di scambio

Risale al 4 gennaio scorso la firma dell’Assessore ai Lavori Pubblici Loconte della delibera dirigenziale per avviare i “Lavori di realizzazione di una ciclovia urbana” grazie alle risorse di un finanziamento vincolato del Ministero delle Infrastrutture. Il progetto riguarda la cosiddetta “Ciclopolitana”. Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Andrea Barchetta, come già dichiarato nell’ultima seduta di Consiglio Comunale del 29.12.2020, ha voluto rilanciare la proposta della “Bicipolitana”, già presentata a giugno 2018 e ri-protocollata nella giornata del 7.01.2021:

 

 

«Dopo esattamente due anni e mezzo (allora era il 7.06.2018, ndr) ho provveduto a ri-protocollare la proposta della “Bicipolitana nella Città di Andria», afferma il consigliere comunale Andrea Barchetta. «Il progetto, sviluppato dagli Ingegneri Antonio Mastrodonato e Giacomo Matera, prevede la realizzazione di una rete di piste ciclabili concepite non con le classiche due strisce che ingabbiano il ciclista in un corridoio nell’inferno del traffico automobilistico, ma come se fossero una vera e propria metropolitana in cui oltre alle classiche corsie preferenziali, le stesse “linee” sono caratterizzate da una stazione di partenza e una stazione di arrivo, con dei punti intermedi di incrocio, nella quale è possibile intercettare altre linee e raggiungere praticamente ogni punto d’interesse della città, anche con itinerari extraurbani. Nove linee e venti stazioni di scambio, con torrette di cariche elettriche. Una nuova idea di mobilità che rivoluzioni la cultura di spostamento degli andriesi. Un lavoro svolto meticolosamente e già presentato alla cittadinanza nel convegno “Piste ciclabili e mobilità sostenibile:

 

un’opportunità per lo sviluppo del territorio della città”. L’obiettivo? Trasformare il centro urbano della nostra Andria all’interno di in un progetto globale che miri a ridurre al minimo gli impatti ambientali. I fondi oggetto della variazione del Bilancio di Previsione, riguardano finanziamenti che puntualmente vengono trasferiti dal Ministero agli Enti locali. Quindi non c’è nessun elemento innovativo nella proposta del csx. La stessa idea non rappresenta neanche un elemento di innovatività visto che l’argomento è stato oggetto anche di un precedente Finanziamento denominato Mo.s.a. (Mobilità Sostenibile Andria). Rinnoviamo la disponibilità a collaborare sul progetto in questione, garantendo alla popolazione andriese uno spazio ciclabile fruibile», conclude Barchetta.

 

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).