Andria – venditori abusivi di frutta e verdura: sequestrato tutto. Ecco le vie interessate

Con ordinanze dirigenziali 87-88-89-90-91 del 25/02/2019, sono state sospese altrettante attività commerciali, in sede fissa, di vendita di frutta e verdura. In un caso la sospensione è di 3 giorni, negli altri 4 di un solo giorno. In tutti e 5 i casi l’ordinanza è stata emessa con “sgombero immediato dell’occupazione realizzata in prossimità del proprio esercizio commerciale e posta in essere in assenza di titolo abilitativo”. Le attività sospese riguardano vie diverse della città: via Maraldo, piazza Porta La Barra, via Buozzi, via Barletta. Sequestrati anche stamane quasi 60 kili di ortaggi venduti senza titolo (nella foto).

“Dopo le prime ordinanze di sospensione dell’attività di vendita di frutta e verdura delle settimane scorse proseguiamo in questa direzione – spiega l’avv. Pierpaolo Matera, assessore alla Polizia Locale e Sviluppo Economico. Anche queste ordinanze sono in linea con la decisione di combattere abusi e violazioni alle regole di vendita autorizzata di frutta e verdura. Con una attenzione ulteriore: questa volta colpiamo coloro che utilizzano lo spazio esterno come spazio di vendita non autorizzato ed evitiamo contaminazioni con i fattori inquinanti legati alla esposizione di frutta e verdura sui marciapiedi esposti al traffico automobilistico. Frutta e verdura “condita” di gas di scarico delle marmitte vogliamo proprio evitarla. Vogliamo fruttivendoli attenti anche e soprattutto a questo aspetto salutistico della merce esposta in vendita”.

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).