Andria: “Vigili di Prossimità” dal 1 settembre in città per una maggiore sicurezza

Varati dalla giunta Giorgino gli indirizzi secondo i quali organizzare il servizio di pattugliamento a cura del corpo di Polizia Locale lungo le vie centrali e periferiche ed i parchi cittadini. L’istituzione del servizio, ovvero del “Vigile di Prossimità”, sarà operativa dal 1° settembre 2018 e vedrà gli agenti appiedati ed in uniforme impegnati nei servizi di prevenzione, sensibilizzazione, dissuasione ed anche di sanzionamento di situazioni di illegalità, vandalismi, graffiti, danneggiamenti, abbandono di rifiuti, deiezioni canine, schiamazzi, infrazioni al codice della Strada.

In una parola tutti i loro compiti di istituto, ma da svolgere senza l’ausilio di mezzi motorizzati, dunque per strada a contatto con la gente. Secondo l’assessore alla Polizia Municipale, l’avv. Pierpaolo Matera, che ha proposto la delibera, “ La presenza di vigili urbani in città non è efficacemente sentita; c’è un numero sempre maggiore di cittadini che segnalano situazioni di illegalità, per questo la presenza costante sul territorio di agenti di Polizia Locale è positiva, è un segnale di lavoro più visibile ed accurato. Per questo l’impegno è riorganizzare integralmente il corpo di Polizia Locale attraverso azioni che aumentino la fiducia dei cittadini e questo lo dice anche la serie di esperienze analoghe fatte in altri comuni con agenti appiedati e vigili di quartiere”.

Con i Vigili di Prossimità distribuiti tra le zone in cui verrà divisa la città, si potranno affrontare con più efficacia e combatterli, episodi di microcriminalità come danneggiamenti al patrimonio pubblico o privato, imbrattamento delle mura degli edifici pubblici, deiezioni canine, incuria e degrado e occupazione abusiva di immobili, abusivismo commerciale, etc. Con questo servizio dunque vi saranno vigili che, facilmente identificabili perchè in uniforme, saranno un punto di riferimento per qualsiasi tipo di problema.

A coordinare il lavoro dei Vigili di Prossimità sarà un sottufficiale del Corpo di cui l’assessore Matera promette la riqualificazione. Nella delibera istitutiva si legge anche che il Responsabile del Corpo dovrà relazionare periodicamente, almeno ogni trimestre, il Sindaco e l’Assessore sull’attività svolta (rilievi, segnalazioni, sanzioni elevate, pattugliamenti).
Ufficio Stampa – Comune Andria