Andria Zona Franca Urbana: siamo certi che nessuno vuole penalizzare la città di Andria

Abbiamo riposto tantissima fiducia nel riconoscimento di Andria Zona Franca Urbana, insieme alle altre 22 Zone d’Italia.

Sia come Associazione di Categoria “Unimpresa Bat” che come “Comitato di Quartiere S. Valentino” che come Cooperativa Edilizia “S. Montaruli”, abbiamo sempre seguito con tantissima attenzione tutti i passaggi che hanno caratterizzato il percorso della Zona Franca.

Oggi apprendiamo di voci allarmistiche che si inseriscono in un contesto, quello elettorale, che rischia di svuotare il senso di quanto starebbe accadendo.

Innanzitutto abbiamo tutti il dovere di essere fiduciosi che questa lodevole iniziativa possa dare una svolta al nostro territorio, in particolare al centro Antico, alle Periferie e al Quartiere S. Valentino, che sarebbero i primi beneficiari delle agevolazioni, poi siamo convinti che nessuno debba utilizzare questi argomenti “vitali per le aspettative delle imprese e dei residenti” per altri scopi, anche politici.

Ognuno, quindi, per le proprie competenze e per le proprie responsabilità, a viso aperto, si metta a disposizione del territorio e cominci seriamente a pensare ad uno sviluppo armonico, unitario e costruttivo della nostra Comunità.

In questo nessuno deve dividersi.

Se questo nostro segnale viene recepito nel suo vero ed intrinseco spirito, allora siamo fiduciosi che tutte le forze politiche saranno impegnate in una crescita complessiva ed incondizionata, mentre se già su questo cominciamo a dividerci non intendiamo essere spettatori di diatribe che non guarderebbero ai reali interessi della collettività.

Cordiali saluti

Andria, 21 gennaio 2010

“Unimpresa Bat”

“Comitato Quartiere S. Valentino”

“Cooperativa Edilizia S. Montaruli”