Approvato nuovo ospedale e nuova Caserma dei Carabinieri ad Andria, Giorgino: “andiamo avanti nonostante chi scrive sciocchezze e abbandona l’aula”

“Localizzazione nuovo ospedale: delibera approvata. Costruzione nuova caserma per Compagnia dei Carabinieri: delibera approvata. Costruzione nuovi uffici Asl: delibera approvata. Consiglio Comunale proficuo ieri sera. Sicurezza, sanità, pubblico interesse e futuro della città al centro dei lavori. Ancora una volta, così come accade da oltre 7 anni, prosegue il cammino di cambiamento ed ammodernamento della città” – sono parole diffuse dal Sindaco di Andria, Nicola Giorgino, a seguito dell’approvazione dei vari odg nell’ultimo Consiglio Comunale di Andria.

Durante il Consiglio Comunale, i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle hanno abbandonato l’aula.

“Chi preannunciava come sempre disastri, nubi nere all’orizzonte e solite sciagure è stato nuovamente smentito. Per chi blatera tanto e poi abbandona l’aula per non votare e non assumersi responsabilità davanti alla comunità che si dovrebbe rappresentare va il mio biasimo e quello di chi ama Andria. Scriveranno ancora sciocchezze? Penso di si, ma contano i fatti e le opere. Grazie a chi nella mia maggioranza non ha mai mollato preferendo alla ribalta mediatica ed alle sirene di una effimera presunta popolarità, il lavoro nel rispetto dei cittadini. Andria va avanti. Chi vive di acrimonia e semina solo zizzania è destinato all’oblio – conclude Giorgino.

Sul poliambulatorio, soddisfazione anche per il Direttore della Asl Bt.

Il Direttore Generale della Asl Bt, Ottavio Narracci, esprime soddisfazione per le decisioni prese dal Consiglio Comunale di Andria in merito al Poliambulatorio di via Barletta e alla sede del nuovo ospedale. Queste le sue dichiarazioni:

“Sono grato al Consiglio Comunale innanzitutto per la definizione dell’area su cui sorgerà il nuovo ospedale – dice Ottavio Narracci – questo è il primo passo ufficiale per l’avvio e il consolidamento dell’iter amministrativo necessario al raggiungimento di questo obiettivo storico, non solo per la città di Andria ma anche per tutta la provincia Bat”.

“In secondo luogo – continua Narracci – esprimo soddisfazione per la possibilità data alla Asl di allocare in un’unica sede una serie di servizi territoriali attualmente ospitati in diverse sedi sparse sul territorio, che risultano spesso non idonee. Il nuovo Poliambulatorio ospiterà anche servizi ora allocati in ospedale, ove sottraggono spazio a servizi o attività propriamente ospedaliere”.

“Ribadisco che la sede del poliambulatorio socio sanitario resterà allocata nella sua attuale sede – aggiunge Narracci – e che il servizio Cup di via Potenza sarà rafforzato e potenziato attraverso l’impiego di tutte le postazioni presenti dalle 8 alle 20 di tutti i giorni feriali. Nel rivendicare la correttezza e la trasparenza delle procedure seguite da questa azienda, di cui si è dato abbondantemente conto al consiglio comunale, confermo che l’unica nostra preoccupazione è servire al meglio la comunità di Andria. Infine ringrazio anche coloro i quali nell’esercizio della legittima funzione di opposizione e controllo hanno consentito a questa Direzione di evidenziare con maggiore chiarezza la correttezza delle procedure seguite”.