Siamo arrivati a questo: farmaci rubati nascosti in un trullo. Denunciato un coratino

Nella mattinata Scorsa i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Trani (BT) hanno denunciato un ragazzo coratino per furto aggravato e ricettazione di farmaci.

Si tratta di prodotti farmaceutici asportati ad una farmacia di Corato derubata nella notte tra il 27 e 28 marzo scorso.

Tutto questo è stato possibile grazie ad un approfondito controllo effettuato presso l’abitazione di un arrestato domiciliare, dove, a seguito d’ispezione dell’appartamento, nella camera da letto in uso anche al fratello, è stata rinvenuta una busta contenente svariati medicinali di dubbia provenienza.

Non potendo giustificarne il possesso, i medicinali sono stati sequestrati per ulteriori accertamenti.

Alla luce della tipologia dei prodotti, i militari hanno approfondito la vicenda per risalire alla reale provenienza dei medicinali, e per tale ragione sono state visionate numerose telecamere della città, nonché sentite alcune persone che avrebbero potuto riferire al riguardo.

Dopo le indagini del caso, alle prime ore del mattino di ieri è scattata una perquisizione domiciliare presso la casa di un 20enne incensurato, il quale, messo alle strette, ha riferito di aver occultato il resto della merce in una zona rurale in località Piano della Torre.

Giunti sul posto, i Carabinieri hanno scovato in un vecchio trullo tutti gli scatoloni oggetto furto, praticamente intatti.

Per il giovane è scattata la denuncia in stato di libertà per furto aggravato e ricettazione, mentre le medicine, una volta verificati i lotti di appartenenza, sono state riconsegnate agli aventi diritto.