Assalto armato nella BAT sulla statale 16, rapinatori sequestrano camionista e poi fuggono abbandonando refurtiva

Mercoledì sera lungo la strada statale SS16bis adriatica, verso le ore 21.00, quattro persone vestite con abiti scuri e travisate da passamontagna e guanti, a bordo di una Fiat Bravo di colore scuro, hanno affiancato un autoarticolato e lo hanno costretto a fermarsi all’altezza del bivio per Margherita di Savoia:

I quattro, tutti armati di fucile, hanno fatto scendere dalla cabina l’autotrasportatore, lo hanno legato con delle fascette in plastica e lo hanno fatto salire a bordo della loro autovettura; contestualmente, uno dei rapinatori si è messo alla guida dell’autoarticolato che trasportava un carico di giocattoli ed addobbi natalizi. Dopo circa mezz’ora, l’autotrasportatore è stato rilasciato sulla Strada Provinciale 3, che collega Barletta a Canosa di Puglia, a pochi chilometri da un casello autostradale; l’uomo ha raggiunto il casellante che ha subito dato l’allarme ed ha fatto intervenire la Polizia Stradale:

Immediatamente, il Compartimento della Polizia Stradale per la Puglia ha dispiegato sul territorio alcune pattuglie della Polizia Stradale di Trani e di Bari che, grazie anche ad una tempestiva attività d’indagine, si sono poste sulle tracce dei rapinatori, costretti ad abbandonare la refurtiva. Poco dopo la mezzanotte, infatti, i poliziotti hanno recuperato, all’interno di un capannone abbondonato nell’agro del Comune di Canosa di Puglia, il complesso veicolare oggetto della rapina con tutta la merce trasportata che, subito dopo, è stata restituita all’avente diritto. Sono in corso indagini tese ad identificare gli autori della rapina. La foto della merce:

 

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).