Aumentano i controlli ad Andria: arrestati due ladri d’appartamento. Si tratta di due giovani “beccati” in via Pier della Francesca

carabinieri-ad-andriaAndria (BT). Aumentano i servizi di controllo del territorio, soprattutto in orario notturno, ed i risultati continuano ad arrivare. Questa volta, i Carabinieri di Andria hanno arrestato due giovani di 23 e 18 anni, già noti alle forze dell’ordine, ritenuti responsabili di furto aggravato in abitazione.

La scorsa notte, una telefonata pervenuta al numero di emergenza 112, effettuata da un residente della zona, ha segnalato la presenza di due individui incappucciati intenti a forzare un cancello d’ingresso di un garage di via Pier della Francesca, con lo scopo evidente di volersi introdurre nei vani adibiti a box auto.

La provvidenziale segnalazione al 112 ha così consentito il pronto intervento dei militari, giunti immediatamente sul posto, mentre i due ladri, ancora con il passamontagna indossato, si accingevano a lasciare il luogo del furto con il bottino, ovvero diversi cartoni contenenti articoli di cancelleria ed attrezzi da lavoro, del valore commerciale di circa un migliaio di euro. L’intervento dei Carabinieri ha reso possibile, non solo il recupero della refurtiva, subito restituita all’avente diritto, ma anche di sequestrare gli attrezzi da scasso utilizzati per la commissione del furto, consistenti in piedi di porco e tenaglie.

Sono ora in corso accertamenti investigativi volti a verificare il coinvolgimento dei due malviventi in analoghi episodi delittuosi, recentemente verificatisi in città, con lo stesso modus operandi ed in orario notturno.

I due giovani, quindi, sono finiti, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, agli arresti domiciliari con l’accusa di concorso in furto in abitazione aggravato.

Questa volta a rendere maggiormente efficace la fitta rete dei controlli che la Compagnia Carabinieri di Andria ha predisposto ed intensificato sul territorio, soprattutto in orario notturno, è stata la segnalazione al 112 del furto in atto e, quindi, la preziosa collaborazione dei cittadini, veri coprotagonisti della sicurezza andriese.