Andria: 30 auto d’epoca verificate presso la Sanguedolce Srl

Andria, lunedì 23 ottobre – Sono oltre 30 le auto d’epoca che sono state verificate dai Commissari Tecnici Nazionali della commissione A.S.I., Automotoclub Storico Italiano, nella sessione tenutasi ieri, 22 ottobre, ad Andria presso la Sanguedolce Srl.

L’evento è stato organizzato dal Club Rombo Arcaico di Gravina in Puglia al ventesimo anno di attività e presieduto da Giuseppe Guglielmi con il supporto del Club Storie e Motori Federiciani di Andria il cui presidente, Michele Lorusso è Commissario Tecnico Club Auto.

« La passione per le auto, per il loro significato storico ed industriale e per il sapore del tempo passato che sanno trasmettere – ha dichiarato Antonio Sanguedolce, Amministratore della Sanguedolce Srl che ha ospitato la sessione nei propri stabilimenti – ha sempre contraddistinto la nostra vita, e trovo che l’impegno industriale debba sempre essere di sostegno, ove possibile, allo sviluppo della cultura automobilistica del nostro paese e alla salvaguardia del nostro patrimonio. » Una foto: 

Tra le auto top di gamma verificate dai Commissari Tecnici Nazionali ASI le sportive come la F512 M, ultima evoluzione della Testarossa presentata dalla Ferrari nel 1994, la Ferrari 328 GTS, una splendida Lancia Thema 8.32 unica berlina con motore Ferrari, una AUDI Quattro, rivale nei rally della mitica Lancia Delta Integrale, modello presente in ben 3 serie speciali: Rosa Pink, Martini 6 e Final Edition. Accanto a questi esempi di assoluta eccellenza, alcune delle auto più amate dalle famiglie italiane dagli anni 60 agli anni 90 del novecento.

« La passione per queste auto – ha dichiarato Giuseppe Guglielmi, presidente di Rombo Arcaico – prescinde il mero valore economico: la Fiat 600 o l’Autobianchi A112, l’immortale fascino della Mini, la Fiat 127, la Renault 4 hanno il sapore di gite al mare ma anche di duro lavoro, di affetti familiari. Auto, i cui proprietari, come club assistiamo e sosteniamo. Non è sempre giusta, infatti, la politica fiscale dello Stato come ad esempio la Tassa di Proprietà per le auto con vent’anni di vita. »

La sessione di verifica è stata presieduta da 6 commissari dell’A.S.I., provenienti da diverse parti d’Italia. Dopo attenta valutazione hanno potuto verificare come le auto d’epoca candidate siano state ben conservate e correttamente restaurate dai loro proprietari nel pieno rispetto dell’originalità e autenticità. La commissione A.S.I. ha valutato positivamente tutti i parametri – i numeri identificativi della vettura, la meccanica, la carrozzeria e i relativi abbinamenti cromatici, la tappezzeria, la misura dei pneumatici, la componentistica e gli accessori – che permettono ad un auto d’epoca di ricevere il Certificato di Idoneità Storica, la famosa ed ambita Targa d’Oro, massimo riconoscimento per una vettura d’epoca.

Soddisfatti i commissari A.S.I., il Club Rombo Arcaico, il Club Storie e Motori Federiciani per la riuscita della sessione, grazie anche alla grande disponibilità e cortesia mostrata da Sanguedolce Srl e che conferma la stretta alleanza tra le eccellenze imprenditoriali del territorio e gli appassionati di auto d’epoca che hanno mostrato di potersi aprire ai circuiti nazionali e internazionali senza tralasciare i propri forti valori identitari come il territorio, la cultura gastronomica e l’attenzione alla memoria e al patrimonio storico-automobilistico. Un’altra foto: