Banca di Andria/Credito Cooperativo: nuova sede nel Quartiere Europa “in simbiosi con la comunità”

“Questa è la conferma che BdA continua a credere fermamente nelle potenzialità di Andria, del suo Territorio e della sua Comunità e che in tale ottica intende rafforzare ulteriormente la propria presenza istituzionale ed operativa in città” – Così Paolo Porziotta, presidente della Banca di Andria di Credito Cooperativo, ha commentato, in sede di presentazione, l’apertura del nuovo Sportello BdA, in Corso Europa Unita 89, operativo da lunedì 15 aprile.

“Un’apertura – ha proseguito Porziotta – che dà nuova linfa al nostro percorso di crescita, avviato soltanto nel 2007. Un percorso di crescita fatto di passi cadenzati ma costanti, dapprima immaginato e disegnato ed oggi praticamente realizzato. Il 7 gennaio 2007 l’apertura della sede di via Don Luigi Sturzo; il 25 febbraio 2013 l’ inaugurazione della filiale di Piazza Caduti sul Lavoro; il 13 aprile 2019 il nuovo sportello al Quartiere Europa. Tre momenti, tre tappe, per un unico traguardo: mettere letteralmente radici nel tessuto della città, entrare quasi in simbiosi con Andria e gli Andriesi”.

“In un momento storico in cui il trend, non solo italiano, ma europeo e mondiale, è quello di concentrare l’attività bancaria su pochi grandi operatori, chiudendo filiali e sportelli, noi di Bda – ha concluso Porziotta – decidiamo di andare in decisa controtendenza. Decidiamo cioè di puntare forte sul rapporto sinergico tra la Banca ed il suo Territorio di riferimento, di stringere un legame sempre più saldo con i cittadini, in quanto persone. In un’epoca che tende a rendere virtuale la gran parte dei rapporti umani, le sedi fisiche di Bda intendono costituire un vero e proprio luogo antropologico, a misura d’uomo cioè, in cui la relazione viene sempre prima del rapporto economico banca/cliente”.

Anche per il direttore generale di Bda, Nicola Bitetto, l’apertura della nuova sede di Corso Europa Unita, rappresenta una tappa importante per l’istituto locale oltre ad essere in piena armonia con lo spirito autentico del credito cooperativo e popolare:

“In questi anni di forte complessità per l’economia e l’impresa bancaria – ha ricordato Bitetto – Bda ha saputo conseguire e consolidare risultati positivi in tutti i principali indicatori economici e patrimoniali, accrescendo il numero dei soci e confermandosi punto di riferimento concreto per le famiglie, i professionisti, i commercianti e le imprese. Con lo Sportello di corso Europa Unita – la cui ubicazione è tutt’altro che casuale, giacchè ricade in un’area a fortissima densità demografica e commerciale – oggi chiudiamo un cerchio. Nel senso che riteniamo di avere così coperto, o per meglio dire abbracciato, l’intero nostro bacino di utenza”.