Battiti Live, Giorgino: “Andria è questa: orgoglio, passione, lavoro. Chi getta fango e discredito lascia il tempo che trova”

Migliaia di andriesi e migliaia di persone provenienti dalle comunità vicine si sono riversate ieri non solo nel centro storico ma in tutto il centro cittadino per assistere alla festa di Battiti live, il grande show itinerante di Radionorba: un successo per tutti di cui andare fieri. Zero intoppi e tutto sotto controllo, seppur nella presenza di qualche disagio per i residenti delle zone interessate dall’evento. Ringrazio la collaborazione di Telenorba, in persona del dott. Montrone e di tutti i suoi collaboratori, gli imprenditori per lo sforzo economico affrontato nel fare da sponsor all’iniziativa, le forze dell’ordine, gli organizzatori e soprattutto la macchina amministrativa comunale che ha lavorato con passione e dedizione in questi giorni. Ringrazio i cittadini andriesi che, ancora una volta, si sono dimostrati all’altezza di ospitare manifestazioni di carattere regionale e nazionale” – a dichiararlo è il Sindaco di Andria Nicola Giorgino, all’indomani del grande evento musicale svoltosi in Piazza Catuma.

“Andria ha offerto, così, l’immagine di una comunità che ha saputo cogliere una nuova opportunità di sviluppo e di promozione turistica a dispetto di quanti, in vero ormai pochi e solo per ragioni strumentali e politiche di basso livello, fanno finta di non vedere i passi da gigante compiuti negli ultimi anni. Sono felice della riuscita della giornata che ha offerto sia a tanti nostri ragazzi ed a tante nostre ragazze di vivere momenti sereni e spensierati e sia alle nostre tante ben avviate attività ricettive e di ristorazione la possibilità di farsi ulteriormente conoscere. Se il centro storico continua a crescere e se la città riesce ad esprimere una positiva vocazione turistica è anche grazie al loro straordinario impegno. Andria è questa: orgoglio, passione, lavoro, fierezza ed unità nei momenti delicati. Le miserie di chi, pur di cercare di racimolare qualche consenso, getta fango e discredito sulla città lasciano fortunatamente il tempo che trovano”” – conclude il Sindaco di Andria.