Botti ad Andria: “impatto devastante su bambini, malati ed animali” dice report di FareAmbiente

“Ci approssimiamo ad accogliere il nuovo anno per lasciarci dietro, senza rimpianti, un disastrato e forse indimenticabile, in senso negativo, anno 2020. Come ormai di consuetudine, da alcune decine di anni a questa parte, tanti ricorrono all’utilizzo di botti e fuochi d’artificio di vario genere, da quelli legali a veri e propri “botti”, illegali e pericolosi oltre che fragorosi, per i festeggiamenti di capodanno che, viste le circostanze, quest’anno ci sarebbe poco da festeggiare. Da alcuni anni Fareambiente ha preso posizione su questa malsana consuetudine, fuori dai canoni della comune e civile convivenza, elaborando un Report sulla “Legalità, Fuochi Pirotecnici e Contraffazione, dal degrado sociale alla Prevenzione ambientale”, redatto con in collaborazione con le forze dell’ordine” – comincia così il post diffuso su Facebook da Fareambiente – Laboratorio verde Andria. Nella comunicazione pubbllica, l’associazione ambientalista andriese ha poi proseguito:

“Con tale report, Fareambiente oltre ad evidenziare il pericolo degli incidenti causati dall’utilizzo dei fuochi pirotecnici e dei fragorosi botti, intende denunciarne non solo l’uso illegale, ma anche l’aumento della pratica diffusa degli acquisti tramite web, oltre che del fai da te. Fareambiente, con questa iniziativa, intende porsi l’obiettivo di sensibilizzare e favorire l’uso consapevole e rispettoso dei fuochi pirotecnici, con particolare riguardo all’ambiente e agli animali che vivono in casa e per le strade delle nostre città i quali, a causa del loro sensibile udito amplificato decine di volte rispetto al nostro, si spaventano subendo veri e propri traumi. A tutto questo si aggiunga anche l’impatto devastante su bambini e malati, soprattutto in questo particolare momento di piena pandemia da covid, con tanta gente che sta soffrendo e tante famiglie in lutto. Come Movimento ambientalista che fa della ragionevolezza la propria bandiera, rivolgiamo l’invito a tutti i cittadini a far prevalere il “buon senso civico” e quel senso di responsabilità “comune”, per migliorare i nostri comportamenti individuali, “usando la testa per non rovinarci la festa” ma, soprattutto, per non rovinarla agli altri, compreso i nostri amici animali e, soprattutto, chi in questo particolare momento sta vivendo un particolare momento di sofferenza per colpa di una pandemia, le cui conseguenze sono note a tutti”hanno concluso dalla sezione andriese di FareAmbiente.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).