“Caffè con droga” ad Andria: arrestato titolare di un bar che vendeva sostanze stupefacenti nella sua attività in pieno centro

carabinieri-ad-andriaL’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte del Compagnia Carabinieri di Andria continua incessante nel Comune federiciano.

Questa volta, alla Giustizia, è stato assicurato un 48enne di Andria, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, titolare di un bar del centro, è stato sorpreso mentre, oltre a servire caffè e cappuccini, includeva tra le specialità da servire a clienti “particolari”, anche quelle della droga.

I militari della Compagnia di Andria, nella serata scorsa, durante un servizio perlustrativo di controllo del territorio, avente tra le inderogabili finalità quella di prevenire e reprimere l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno avvistato movimenti e atteggiamenti sospetti di alcuni giovani nei pressi di un bar del centro cittadino.

I Carabinieri decidono, quindi, di intraprendere un servizio di appostamento che non tarda a portare frutti. Infatti, dopo alcuni minuti, notano l’incessante andirivieni di persone, tra le quali noti tossicodipendenti, pertanto decidono di entrare in azione, procedendo alla perquisizione del bar.

A quel punto il gestore tenta di “depistare” i militari, consegnando loro, spontaneamente, una dose di hashish, con l’obiettivo di far cessare la perquisizione. Il gesto, benché gradito, non ha appagato i militari operanti che hanno proseguito nelle ricerche, rinvenendo, in un cilindro metallico ricoperto di carta adesiva e fissato al piedistallo di un tavolino in ferro, a mezzo di calamita, ben undici dosi di cocaina, del peso complessivo di grammi tre.

Tutte le sostanze sono state sequestrate. Per il 48enne sono scattate le manette e, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani (BT), è finito agli arresti domiciliari.