Cani vittime di maltrattamento ad Andria, intervengono Asl e volontari. Uno di loro è deceduto

Facebook

“Oggi abbiamo finalmente concluso una triste storia che ci ha profondamente amareggiati ed impegnati h 24. Sette cani detenuti in condizioni di gravissimo maltrattamento in condizioni assolutamente inaccettabili per un paese civile, ammalati, affamati,nella sporcizia e senza dignità, in un capannone abbandonato ad Andria” – così una volontaria animalista che, sui social, ha pubblicato le foto che documentano le operazioni di salvataggio dei cani. Un’operazione che, purtroppo, non è andata a lieto fine per uno degli animali, ritrovato già privo di vita:

“Purtroppo uno di loro il più debole, JESUS, è deceduto nell’incuria e nell’abbandono più totale, è morto di stenti e sofferenza. Non siamo arrivati in tempo per le migliaia di ostacoli che abbiamo incontrato per mano di chi avrebbe dovuto proteggerlo. Lo abbiamo trovato in un angolo di un lurido stanzino,un mucchietto di ossa tra l’immondizia, dove era stato segregato per nasconderlo alla vista ed allo sdegno comune. Gli altri sono stati sequestrati e ora sono accuditi e curati come ogni essere vivente dovrebbe essere. È stato faticoso ma innanzitutto devastante per la nostra anima sopportare tanta malvagità verso creature indifese” – ha sottolineato la volontaria, che ha ringraziato i medici della Asl per l’intervento. La Lega Nazionale per la Difesa del Cane, rendono noto, ha provveduto a sporgere denuncia. Il link al post diffuso su Facebook:

 

“Resta il profondo dolore per quella vita innocente buttata come immondizia, una immagine che non dimenticherò MAI ,come non dimenticherò mai le lacrime di tutti e dei veterinari davanti a quell’orrore e la mia rabbia mista ad un dolore lacerante che mi toglieva il fiato sotto la pioggia battente che non sentivo neanche più cadere. R I P anima bella il tuo sacrificio ha salvato i tuoi fratelli che tu possa perdonarci😔” – ha concluso la volontaria.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.