Carabinieri di Andria ritrovano uomo scomparso: scalzo sulla vecchia Spinazzola – Poggiorsini – video

È stato ritrovato sano e salvo dai Carabinieri, a poco meno di dodici ore dalla denuncia di allontanamento, un 44enne rumeno, residente nel comune di Spinazzola (BT) che aveva fatto perdere le proprie tracce dalle ore 07.30 di martedì:

La scomparsa dell’uomo, affetto da disturbi di natura psicofisica, era stata denunciata dai suoi congiunti ai militari della Stazione di CC. di Spinazzola, dopo che lo stesso, eludendo i predetti, è uscito dalla propria abitazione senza farvi più rientro, allarmando i propri familiari, consci dello stato di salute in cui versa l’uomo. Le ricerche, diramate nell’immediatezza dal Comando Compagnia dei Carabinieri di Andria e proseguite incessantemente nel corso di tutta la giornata, hanno visto il coinvolgimento di un consistente dispositivo, nel quale sono state impegnate numerose pattuglie dei Carabinieri delle Stazioni di Spinazzola e di Minervino Murge, molti volontari della protezione civile del posto, nonché l’ausilio di un elicottero del 6° Elinucleo Carabinieri di Bari Palese, tutti coralmente impiegati nella perlustrazione del territorio, costituito da zone boschive a tratti impervie,. Nel pomeriggio, alfine, è giunta la buona notizia:

l’uomo è stato individuato grazie all’indispensabile contributo dell’elicottero diretto dalle pattuglie terrestri nella zona denominata PAREDANO-QUADRONE, agro di Spinazzola, mentre stava percorrendo, scalzo, la vecchia tratta ferroviaria che collega Spinazzola a Poggiorsini. Il 44enne, in chiaro stato confusionale ed in ipotermia, era in condizioni generali buone ma è stato comunque affidato alle cure del personale del 118 intervenuto, che lo ha poi trasportato presso il locale pronto soccorso. I primi Carabinieri giunti sul posto hanno riscaldato l’uomo direttamente sui binari con un loro maglione d’ordinanza. Una bella storia per fortuna a lieto fine questa volta, che manifesta l’impegno diuturno della Benemerita non solo per la prevenzione e repressione di reati ma anche in ambito di protezione civile. Video:

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).