“Cartolina” dal centro di Andria: quale immagine vogliamo dare ai turisti?

“Andria, cosa ti hanno fatto? Come ti hanno ridotta!!” – è il commento del sindacalista andriese Savino Montaruli (Unimpresa Bat) in merito al singolare “ritrovamento” avvenuto nella giornata di ieri nella centralissima Viale Crispi, documentato con una foto diffusa su Facebook segno che ancora qualcosa deve essere migliorato nell’ambito dell’informazione sulle tematiche ambientali. Nonostante la presenza di un’isola ecologica per il conferimento gratuito di rifiuti ingombranti, infatti, la città federiciana è ancora oggi costretta a subire queste situazioni:

importante anche le dichiarazioni dell’associazione ambientalista 3Place, che in un post diffuso sui social scrive: “Ricordiamo a TUTTI I NOSTRI CONCITTADINI, ma soprattutto ai FURBETTI, che il servizio RITIRO INGOMBRANTI prevede il ritiro di massimo 3 ingombranti……..immaginate senza questo limite alcuni Andriesi cosa sarebbero capaci di far trovare sotto casa. trattasi di una regola importante…….anche perchè se uno vuole SVUOTARE CASA o CANTINA non è questo il SERVIZIO DA UTILIZZARE. Ci si organizza PRIVATAMENTE, magari pagando, con un furgone e si RITIRA TUTTO. Ieri mattina, come anche altre mattine, gli Operatori si sono trovati difronte a Comunicazioni pervenuti per il ritiro di 2 o 3 ingombranti e poi sul marciapiedi c’era il MONDO…numero di ingombranti raddoppiato, triplicato….”

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).