Casertana vs Fidelis Andria, restrizioni di un anno per due persone: “divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive”

tifoserie-stadioNei giorni scorsi personale di quest’Ufficio notificava due Ordinanze del Questore di Caserta di Divieto di Accesso ai Luoghi ove si svolgono Manifestazioni Sportive, della durata di anni uno nei confronti di O.R. e di anni due nei confronti di D.N.R., tifosi della compagine andriese in trasferta.

Il provvedimento consegue ad attività di indagine condotta dai competenti Uffici della Questura di Caserta e del Commissariato di Andria, in relazione agli eventi verificatisi nel corso dell’incontro di calcio, disputatosi tra le compagini della CASERTANA e della FIDELIS ANDRIA, lo scorso 2 ottobre.

In particolare, D.N.R., di anni 37, andriese, si rendeva responsabile del reato di cui all’art. 703 C.P. e dell’art. 6 bis della Legge 401, poiché, nel corso della gara, accendeva artifizi pirotecnici, creando pericolo tra i presenti, mentre O.R. , di anni 32, risponderà del reato di cui all’art. 6 bis della Legge 401.

Sono in corso ulteriori approfondimenti per addivenire all’identificazione dei tifosi resisi responsabili di intemperanze nel corso di altre gare della stagione calcistica 2016/2017.