Castel del Monte: le guide turistiche esterne restano fuori, disagi per gli operatori nel giorno di riapertura “rischiamo ulteriori danni economici” – video

Oggi, giorno della riapertura al pubblico degli interni di Castel del Monte, si registrano disagi e malumori tra gli operatori turistici esterni al personale del maniero federiciano. In particolare, come riportato anche nel corso di un servizio televisivo locale, le guide turistiche lamentano l’impossibilità di accesso causata dalle nuove regole introdotte ufficialmente per garantire visite con un numero controllato nel castello. In una circolare si rende noto che in questo periodo le visite guidate saranno esclusivamente gestite dai dipendenti interni della struttura storica. Regole che però – di fatto – hanno causato disagi e malumori per gli operatori turistici del territorio: le guide turistiche chiedono di poter accedere all’interno di Castel del Monte così come avveniva prima del periodo di emergenza sanitaria. A questo si aggiungono anche problemi per coloro che lavorano nei parcheggi:

anche in questo caso, alcuni operatori turistici specializzati chiedono l’introduzione di controlli ed apparecchiature di videosorveglianza capaci di identificare i veicoli che transitano tra la Strada Statale 170 e quella provinciale che porta poi al maniero federiciano o quantomeno l’intensificazione della presenza di forze dell’ordine per verificare che i turisti parcheggino i loro veicoli solo nelle strutture autorizzate. Le guide turistiche regolarmente iscritte all’albo regionale e facenti parte di svariate associazioni di promozione territoriale lamentano disagi che potrebbero ulteriormente incrementare i danni economici già riscontrati nel periodo del lockdown. A tal proposito, la guida Antonella Di Vietri ha pubblicato una petizione online sul sito web change.org. L’appello è rivolto alle istituzioni affinché sia data la possibilità di lavoro a tutti gli operatori turistici del territorio, nell’auspicio che le problematiche possano essere risolte nel migliore dei modi. Del resto, tutti stanno semplicemente chiedendo di avere la libertà di poter tornare ad offrire i propri servizi. Riportiamo qui sotto il link al filmato diffuso su YouTube dall’emittente televisiva Telesveva:

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).