Castel del Monte: turisti sul bus incastrati tra le auto. Operatori: “basterebbe un’ordinanza per risolvere tutto” – video

A distanza di pochi gironi dalla prima segnalazione, tornano prepotentemente le problematiche relative alla circolazione veicolare tra la strada Statale 170 e la strada provinciale che porta sino al maniero federiciano di Castel del Monte. Qui da tempo gli operatori turistici devono vedersela con centinaia di automobili parcheggiate anche a bordo strada, li dove non dovrebbero esserci. In questo scenario altamente pericoloso, gli autisti delle navette adibite al trasporto dei passeggeri faticano ad effettuare le manovre correttamente. “Basterebbe l’anticipazione di un’ordinanza” – ricordano gli operatori turistici, alludendo a quell’ordinanza di divieto al transito di automobili (eccetto veicoli speciali e navette autorizzati) che da anni viene emanata all’inizio della stagione primaverile-estiva. La richiesta degli stessi è dunque quella di anticipare questa ordinanza vista l’enorme affluenza evidentemente causata anche dal fenomeno “Matera 2019“: la capitale europea della Cultura sta infatti trascinando i turisti anche nel vicino sito di Castel del Monte, tra i primi trenta più visitati in tutta Italia.

Non è affatto un bel bigliettino da visita quello di un autobus incastrato tra le automobili mentre i commenti dei turisti a bordo – indignati per lo spettacolo al quale sono costretti ad assistere – risultano alquanto critici nei confronti del servizio. Una batosta per gli operatori turistici che tentano di effettuare il loro lavoro nella maniera più corretta possibile mentre sono ancora in attesa di un provvedimento dai vertici dell’istituzione provinciale. Il video diffuso dalla guida professionista Antonella Di Vietri:

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).