Centro storico di Andria: successo per gli eventi autofinanziati e a costo zero per il 2° compleanno del comitato di adozione – VIDEO

Anche quest’anno i festeggiamenti del secondo compleanno dell’adozione del 1° Vicolo San Bartolomeo (10 dicembre 2014 – 10 dicembre 2016), la via di Andria più piccola del mondo, hanno avuto una sede degna come la splendida chiesetta di San Bartolomeo, sec. XII, nonché una consistente e qualificata presenza di cittadini e uno svolgimento perfetto durante il venerdì 9, il sabato 10 e la domenica 11 dicembre c.a..

Tantissima la soddisfazione del CO.ADO., con il prof. Riccardo Suriano, esperto di storia locale, Savino Montaruli, Presidente dell’Associazione “Io Ci Sono!”, Vincenzo Santovito della L.A.C. e di tanti altri amici collaboratori come Antonio Volturno, Michele De Lucia, Raffele Coratella, Rino Lombardi, Pietro Santoro, Massimiliano Capece

“I nostri festeggiamenti non sono mai ripetitivi, mai monotoni e ricchi di fantasia e genialità” – fanno sapere dal comitato. 

Nei tre giorni il CO.ADO. ha proposto due mostre documentarie: la prima “Puliamo il 1° Vicolo San Bartolomeo” edizione 2016; la seconda “Il Concorso nazionale dei Quintaloni” di domenica 11 settembre c.a. nei meandri del 1° Vicolo San Bartolomeo, piazzetta Casalino e piazza Duomo.

La terza mostra è stata proposta dal tranese Domenico Messa, foto amatore, con splendide fotografie 70-100 cm. di vecchi attrezzi agricoli usati dai nostri antenati, oggi in disuso e del tutto sconosciuti alle ultime generazioni.

Sabato 10 la chiesetta di San Bartolomeo si è arricchita di manufatti in pietra calcarea del signor Vito Grumo, di sculture lignee del giovanissimo Giacomo Susco e di graziosi trulli in legno di Vincenzo Santovito.

E’ seguito un breve recital in vernacolo andriese della notissima professoressa Antonia Musaico Guglielmi, in maxi schermo, apprezzatissimo dal folto gruppo di visitatori.

Come annunciato dal CO.ADO. non è mancato un intervallo gastronomico con la focaccia barese della Pizzeria Lo Smeraldo di Domenico Montrone.

Domenica 11 dicembre è stata proposta la proiezione, su maxi schermo, delle attività svolte dal CO.ADO. nel corrente anno.

Il clou dei festeggiamenti è stata l’annunciata visita guidata – dal prof. Riccardo Suriano – al lume di candela nel 1° Vicolo San Bartolomeo per rinnovare ogni promessa d’amore. Amore tra marito e moglie, fidanzato e fidanzata, ma anche tra genitori e figli, tra l’uomo e la natura, tra uomo e animali, amore verso lo sport …

A noi del CO.ADO. ha fatto sommo piacere la presenza quotidiana di una nuova associazione culturale “In viaggio verso …” diretta da Serena Martiradonna. Composta da adolescenti per lo più laureati o studenti universitari, l’Associazione è nata all’indomani del gravissimo incidente ferroviario sulla tratta Andria-Corato per ricordare Gabriele Zingaro, indimenticabile loro compagno di vita e di studi.

Il CO.ADO. ha messo a loro disposizione la sua struttura e la sua lungimirante esperienza.

“Vogliamo ringraziare il neo-Rettore della chiesetta di San Bartolomeo, don Sabino Troia, da pochissimi mesi anche parroco della Chiesa del Cuore Immacolato di Maria di via Paganini, soprattutto per la sua disponibilità”.

“Vogliamo ringraziare anche l’avv. Mariangela Cannone, Presidente dell’U.N.I.T.A.L.S.I. sezione di Andria, alla quale è affidata la chiesetta”.

“Vogliamo ringraziare tutti, davvero tutti gli amici che hanno preso parte ai festeggiamenti”.

“L’appuntamento sin d’ora è per il 10 dicembre 2017, in concomitanza del 3° compleanno” – concludono per il momento dal Co.Ado. Qui sotto un contributo video: