Coldiretti ad Andria per “sostenere la competitività dell’agroalimentare Made in Italy”. Lunedì 4 novembre presso l’Istituto Agrario

Sostenere la competitività dell’agroalimentare ‘Made in Italy’ attraverso la sicurezza nelle campagne e la semplificazione del mercato del lavoro per una filiera dal campo alla tavola trasparente, senza distorsioni e speculazioni. Se ne parlerà domani 4 novembre, alle ore 18,00, alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni e delle forze dell’ordine, nel corso dell’Incontro territoriale di Coldiretti ad Andria, presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Agrario Umberto I, in Piazza San Pio X.

Per sostenere crescita e nuove opportunità di lavoro occorre investire sulla competitività del Made in Italy a partire dall’agroalimentare che è un elemento di traino per l’intera economia pugliese che va tutelato contro il crescente fenomeno della criminalità nelle campagne, tagliando la burocrazia, semplificando il mercato del lavoro, superando il segreto di Stato sulla destinazione delle importazioni. Sono temi caldi che, soprattutto alle porte della campagna olivicola – olearia, vanno affrontati per aiutare le imprese ad innescare un moltiplicatore della ricchezza che serve alla ripresa”, anticipa il presidente di Coldiretti Bari BAT, Savino Muraglia.

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, è possibile partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Barletta – Andria – Trani oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).