Comitato residenti del centro storico di Andria: “si a chiusura traffico ma dalle ore 18 alle 8 e con parcheggi riservati ai residenti”

Prosegue l’odissea sulla chiusura ai veicoli nell’intero centro storico di Andria: sino ad ora si sono espressi esclusivamente le associazioni di categoria dei commercianti, mentre stamane è giunta in redazione una email con comunicato a nome dei rappresentanti del comitato dei residenti del centro-storico di Andria, un comitato che da tempo segnala le varie problematiche legate al centro storico della città federiciana.

Nel comunicato, rivolto direttamente al Sindaco Nicola Giorgino, i residenti elencano alcuni punti fondamentali in merito alla ZTL:

“con riferimento alla proposta di istituzione della ZTL (zona traffico limitato) del centro storico, il direttivo del comitato dei residenti del centro-storico di Andria comunica di essere favorevole alla istituzione della ZTL dalle ore 18 alle 8.

Chiede, altresì:

– che il 75% degli stalli per il parcheggio delle autovetture sia h 24 riservato ad uso esclusivo residenti;

– che contestualmente all’attivazione della ZTL si istituisca un piano di carico-scarico che (come avviene in tutte le città del mondo) circoscriva le attività di rifornimento entro specifiche fasce orarie;

– che contestualmente all’attivazione della ZTL si istituisca parcheggi nei perimetri dell’area o comunque un servizio di Bus navetta;

– che le forze dell’ordine locali, finalmente liberate dal mortificante servizio di presidio dei varchi, siano impiegate nel controllo del territorio intercluso alla circolazione;

– che sia istituito un servizio di ascolto permanente delle denunce e delle proposte dei residenti.

Il direttivo ha altresì deliberato di riconvocarsi a breve per esaminare approfonditamente la disciplina e la situazione dell’occupazione del suolo pubblico che sembra presentare palesi e diffuse irregolarità cui è tempo che l’amministrazione locale ponga rimedio (com’è accaduto nelle città limitrofe).

Firmato: Mirella Caldarone, Antonio Di Gioia, Vincenzo Di Matteo, Francesco Inchingolo, Giuseppe Losappio, Annarita Nigro, Beniamino Pomo, Nicola Pomo, Antonia Sgaramella; Francesco Stallone”