Confiscata ad Andria una villa per un valore di 900mila euro

polizia-di-statoNell’ambito dell’intensa attività svolta dall’Ufficio Misure di Prevenzione, in relazione alla formulazione di diversi rapporti informativi alla Magistratura di Sorveglianza, così come di numerose proposte patrimoniali o di applicazione di misure di prevenzione, si segnala un altro positivo risultato, conseguito in via definitiva dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Andria.

Nella giornata di ieri, gli agenti del Commissariato di Andria hanno infatti proceduto alla confisca di beni, a carico di due coniugi andriesi, CAPURSO Carmine, di 41 anni, e LOSITO Carmela, di 37 anni.

Sono stati confiscati ed assoggettati al patrimonio dello Stato:

una villa con rifiniture di pregio, con tutti gli arredi ivi contenuti, con annesso garage e lussuoso giardino;
un terreno agricolo;
beni mobili registrati;
svariati conti correnti e depositi a risparmio,
per un valore complessivo di 900 mila euro.

La confisca, che ha superato tutti i gradi di giudizio che si sono succeduti al ricorso di CAPURSO e LOSITO, sino alla pronuncia della Corte di Cassazione dello scorso mese di ottobre, consegue a lunga e meticolosa attività ricognitiva e rientra in una più ampia attività info – investigativa connessa alla consorteria criminale cui l’attività dei due pregiudicati appare collegata.