“Contagi in aumento in Puglia”: abbiamo consultato i dati ufficiali sulla notizia del “picco” e confrontato i dati

Nella giornata di Natale e nel giorno di Santo Stefano, sul web abbiamo letto di notizie riguardanti l’aumento dei contagi da nuovo coronavirus. Nonostate l’aumento delle dosi di vaccino e l’estensione della campagna vaccinale anche per i giovanissimi, dunque, vi sarebbe un incremento del fenomeno delle positività al Sars-CoV-2. Per far chiarezza sulla questione, il blog di PugliaReporter.com ha consultato i dati ufficiali diffusi come sempre dal sito regionale istituzionale:

Nella sezione apposita dedicata al bollettino epidemiologico regionale, infatti, leggiamo che nel giorno 24 dicembre 2021, mentre si segnalavano ulteriori 664 casi di positività ed un decesso per Covid-19, il numero dei tamponi effettuato è salito a 45.548. Il giorno successivo, il cosiddetto “picco“:

il 25 dicembre 2021 sono stati registrati ben 1.671 nuovi casi di positività al virus (che non rappresentano solo casi di ospedalizzazione ma anche i casi di contagio di persone affette da sintomi lievi se non, in alcune circostanze, persino asintomatiche). Sempre nel giorno 25 dicembre 2021, inoltre, la Regione segnala 4 decessi per Covid-19 (ovvero la sindrome grave attribuita al contagio) e 40.295 tamponi. Nel giorno successivo (ovvero il 26 dicembre 2021), invece, i casi di positività sono risultati 883 mentre i testi delle ultime 24 sono risultati 13.128. Nella giornata di ieri, infine, due persone sono state registrate tra i decessi per Covid. I dati a confronto con quelli dello stesso di Natale 2020:

Il blog di VideoAndria.com ha consultato anche i dati d’archivio della regione Puglia, individuando quelli relativi al bollettino epidemiologico risalente al 25 dicembre del 2020. in quella circostanza, l’istituzione regionale riportò 1.011 casi di positività a fronte di 7.540 test effettuati all’epoca. Quel giorno di Natale del 2020, inoltre, furono segnalati ben 26 decessi attribuiti alla sindrome da Covid. In base a quanto è possibile constatare dai dati ufficiali, dunque, appare evidente la proporzione diretta tra numero dei contagi. Ricordiamo che i sintomi da raffreddore o da influenza non vanno confusi con quelli della Covid e prima di contattare 118 o giungere in farmacia per i tamponi (in caso di reale necessità), è bene consultare il proprio medico curante. Le sintomatologie da Covid sono accuratamente descritte sul sito ufficiale del Ministero della Salute e appaiono comunque distinte da quelle delle malattie tipiche stagionali.

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.