Conte: “da pugliese ricordo la tragedia ferroviaria di Andria-Corato. Non resterò indifferente” – video

“Veniamo contestati perché si dice che questo governo non è affatto sensibile alle infrastrutture, anzi che è contrario alle infrastrutture. La nostra posizione la rivendichiamo: vogliamo operare una valutazione costi/benefici per le infrastrutture  – lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ricordando così l’incidente tra Andria e Corato che provocò 23 morti e oltre 50 feriti.

“Le infrastrutture – ha precisato – sono un passaggio fondamentale nella politica di crescita, non ci sottrarremo agli investimenti in infrastrutture. Io sono del Sud, in Puglia vi ricorderete la tragedia ferroviaria che è avvenuta: pensare che non c’è una adeguata rete ferroviaria non mi lascia assolutamente indifferente. Io sono pugliese, pensare ci sia un solo binario”, causa di uno scontro tra due treni” che ha provocato morti e feriti “non mi lascia assolutamente indifferente”.  Il governo Conte ha ottenuto la fiducia alla Camera dei deputati con 350 voti a favore, 236 contrari e 35 astenuti.

Nel frattempo, è stato diffuso sui social un ringraziamento a nome dell’Astip Associazione Strage Treni in Puglia 12 Luglio 2016. “Ringraziamo pubblicamente il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per aver ricordato le 23 vittime del disastro ferroviario in Puglia nel suo discorso alla Camera dei Deputati “da presidente del Consiglio, da cittadino e da pugliese … mai più!”riporta in un post diffuso su Facebook l’associazione, che raduna i parenti delle vittime. Video dell’intervento di Conte: riguardante la tragedia ferroviaria di Andria: