Controlli sulla Murgia, il prof. Martiradonna: “questi giorni strage di fauna ma a nessuno interessa”

Lo scorso 28 dicembre i famigerati “uomini con il grilletto facile” hanno fatto strage di fauna nelle ville fregandosene delle disposizioni di legge che vieta l’attività venatoria attiguo alle abitazioni. Ma questi individui erano anche all’interno dei recinti delle ville.

I volontari della GPGV guidati dal prof. Francesco Martiradonna si sentono inermi perché “non sono arrivati i rinnovi dei decreti di Polizia Amministrativa per effettuare il controllo, e poi dare dei deterrenti, cioè eventuali repressioni per quelli individui che erano all’interno dei perimetri delle ville”.

“Sono disgustato” dichiara il prof. Martiradonna –  “prima come Vice Presidente Regionale e Provinciale dell’associazioni venatoria C.P.A. Ambiente e/è Vita; secondo come Responsabile del Nucleo delle GPGV per porre freno al non rispetto delle leggi che non vengono onorate, per ultimo direi anche per l’andazzo della Regione che non ha deciso ancora cosa fare dopo le soppressioni delle Province, anche per le non decisioni nelle altre unità delle P.A. ex Provincie. Vedi nella Provincia Barletta Andria Trani, hanno espropriato il settore Caccia e Pesca e hanno lasciato quello dell’Ambiente. Il primo settore non funziona perchè è la Regione a demandare cosa occorre fare, restando sotto in apnea, quindi resta in attesa non so di che cosa, il secondo settore P.A. c’è, ma non funziona”.

“Non devono dire che la colpa è di alcuni politici per la loro assenza, ma oserei dire che la colpa è di tutti i politici perchè non parlano del fallimento che è stato prospettato da alcuni signori che hanno pensato alla propria tasca ma non alla funzionalità del territorio che può dare lavoro e utilità all’ambiente, ma soprattutto ai benefici che i cittadini dovrebbero percepire”.

Quindi i primi responsabili sono i politici Azzeccagarbugli, che formano il Governo, che danno solo illusioni ai cittadini. Occorre che qualche politico non faccia l’avv. Azzeccagarbugli e dia una sterzata a questo andazzo, che non piace al popolo, tutto per far funzionare questo settore che è il perno della legalità che la gente “CORRETTA” attende da diversi anni” – conclude Martiradonna.