Controllo dei Carabinieri sul territorio andriese: 1 arresto, 3 denunce e individuati 13 assuntori di droghe

Continuano incessanti i servizi di prevenzione e repressione dei reati che la Compagnia dei Carabinieri di Andria ha intensificato nei primi giorni dell’anno. In particolare, sono stati organizzati ed eseguiti posti di controllo nei pressi dei principali locali notturni e sulle principali arterie stradali del comune federiciano, nonché quelle dei comuni di Minervino Murge e Spinazzola, utilizzando anche gli apparati etilometrici in dotazione.

Nel corso di uno speciale servizio di controllo del territorio, in totale sono stati 20 gli uomini dell’Arma scesi in campo per garantire sicurezza con il potenziamento dei servizi serali, che hanno consentito di identificare 91 persone e controllate circa 60 autovetture.
Intensificata anche l’attenzione su persone pregiudicate, in particolare su quelle sottoposte al regime degli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza.
I capillari controlli nel centro storico andriese, hanno consentito ai militari di trarre in arresto un pregiudicato, I.A., 66enne del luogo, su ordine di carcerazione, per tentata estorsione continuata nel tempo.

Denunciate a piede libero anche tre persone per guida in stato di alterazione psicofisica conseguente all’uso di alcoolici. Ancora, sono state individuate ben 13 persone, appartenenti alla fascia di età compresa tra i 19 ed i 30 anni, nell’atto di consumare o detenere modici quantitativi di sostanze stupefacenti, c.d. “leggere”: gli stessi sono stati segnalati alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani quali assuntori di sostanze stupefacenti, cui venivano sequestrati nel complessivo dieci grammi di marijuana e sei grammi di hashish.

Comando Provinciale Carabinieri Bari