Prevezione alcol e droga: ad Andria convegno e proiezione di “Giorgia Vive”, il docu-film girato anche a Trani – il VIDEO del trailer

Si terrà venerdì 26 maggio 2017, a partire dalle ore 10,00, presso l’Istituto di Scuola Superiore ITES “E. Carafa”, sito ad Andria alla via Bisceglie, il convegno dal titolo: “Giovani, Droghe e Alcool. L’importanza della prevenzione, tra coscienza e incoscienza”.

La necessità di organizzare un incontro per discutere di droga tra gli adolescenti e di educazione alla legalità parte da alcune osservazioni statistiche che mostrano come il consumo di stupefacenti sia in costante aumento tra i giovanissimi.
Tra tutte, la cannabis rimane la sostanza stupefacente di gran lunga più diffusa, con percentuali cinque volte superiori rispetto alle altre sostanze, oltre ad essere la droga che ha la maggiore probabilità di essere utilizzata a tutte le età.

A fare paura in Italia è anche la crescita, negli ultimi anni, del consumo, tra gli studenti di eroina (oltre che ad una serie di droghe sintetiche reperibili anche su internet) ed il fatto che ad essere aumentati di molto sono i consumatori minorenni.
Il fenomeno del consumo di droghe presenta numerosi aspetti che meritano di essere indagati.

E’ per questo che oltre alla attività istituzionale di repressione dei reati connessi al possesso e allo spaccio di sostanze stupefacenti, è importante una costante attività di prevenzione con interventi all’interno di percorsi culturali costruiti ad hoc, finalizzati ad informare al meglio i giovani sui problemi e sulle conseguenze derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti. E’ importante parlarne lucidamente nelle scuole con i medici e con gli operatori del diritto, ed è questo che si intende fare con questo incontro rivolto agli studenti e alle loro famiglie.

Nel corso dell’incontro verrà proiettato il docu-film “Giorgia Vive” del regista Ambrogio CRESPI che racconta “la storia di una fine che è solo l’inizio”, ovvero la storia di Giorgia BENUSIGLIO, una ragazza milanese nata nel 1982 che a soli 17 anni ha rischiato di perdere la vita per colpa di una pasticca di ecstasy. Nel docu-film Giorgia Vive, si toccano varie tematiche sociali tra cui la pericolosità delle droghe, l’importanza della donazione di organi, il valore della famiglia e dell’amore e soprattutto il saper trarre da un evento negativo qualcosa di positivo per sé stessi, ma soprattutto per gli altri.

Alla proiezione seguirà un incontro-dibattito che sarà moderato dall’avv. Antonio NESPOLI al quale intervengono:
– dott. Gianfranco MANSI, Responsabile Servizio Dipendenze (Ser.D.) Andria asl BT;
– dott.ssa Maria CONIGLIO, in rappresentanza dell’Associazione Italiana per la donazione di organi;
– avv. Annalisa PARADISO;
– dott. Fabrizio GARGIULO, Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato.