Coronavirus, stanno controllando gli andriesi tornati da Nord? M5S chiede e Regione Puglia comunicazioni aggiornate

Gli andriesi e, in linea piu’ generale, i pugliesi che tornano da Nord sono stati correttamente controllati tutti. Su questa ed altre questioni si stanno muovendo i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle che nelle ultime ore hanno chiesto al Presidente della Regione di essere costantemente aggiornati:

“Sul coronavirus occorre il massimo senso di responsabilità da parte delle istituzioni e dei cittadini per evitare che si diffonda il panico. Giovedì in audizione in Commissione Sanità (la cui convocazione abbiamo appreso dalla stampa) chiederemo all’assessore alla Sanità Emiliano e al direttore del dipartimento Salute Montanaro di aggiornarci sia della riunione in programma domani a Roma con tutte le Regioni che dell’attuale situazione in Puglia per quello che riguarda l’attivazione delle misure di sicurezza e prevenzione” – lo rendono noto i consiglieri regionali pugliesi del Movimento 5 Stelle che aggiungono:

“Le comunicazioni ai medici di famiglia e alle strutture sanitarie, devono essere tempestive, così come bisogna accertarsi che ci siano tamponi, disinfettanti, mascherine a sufficienza per il fabbisogno stimato sia negli ambulatori medici che nei presidi sanitari. Chiediamo a Emiliano di tenere aggiornati i consiglieri sulla Task Force e di tenere incontri periodici, perché non possiamo apprendere le notizie dalla stampa. Lo ripetiamo ancora una volta, serve il buonsenso di tutti, anche dei cittadini, a cui chiediamo di attenersi alla misure di prevenzione della Regione e di comunicare al medico di base se si è di rientro dal Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna e se si è soggiornato in una di queste regioni negli ultimi 14 giorni. Ognuno deve fare la propria parte” – concludono i pentastellati pugliesi.