Corpo estraneo in una lattina ad Andria, ecco cosa hanno scoperto i medici – VIDEO

Il liquido non è stato ingerito, non appena l’hanno assaggiato mamma e figlia” – è quanto appurato in Pronto Soccorso presso l’Ospedale di Andria a seguito del singolare fatto di cronaca che ha visto protagonista una 12enne del luogo. Grazie ad un’intervista televisiva diffusa anche sul web, sappiamo che mamma e figlia, dopo essersi accorte del sapore pessimo, hanno sputato la bevanda. “Hanno poi scoperto questo corpo estraneo che occupava quasi la totalità della lattina“.

Risulterebbe importante specificare inoltre che la bevanda, contenuta in una lattina di colore rosso, non riguarderebbe una nota marca di bevande contenute in lattine di questo tipo. Non è ancora chiaro dunque di quale marca si stia parlando e se si trattasse di un prodotto scaduto e/o contraffatto. Fatto sta che negli ultimi giorni l’episodio ha catturato l’attenzione della cittadinanza e non solo: menzionato anche dalle agenzie di stampa nazionali. 

Inizialmente si era parlato di un “verme” e molte testate parlavano di un “animale”, mentre adesso si parla di un “corpo estraneo che “che occupava quasi la totalità della lattinaquindi qualcosa di dimensioni non proprio piccole. Tuttavia, non è stato resa nota la classificazione scientifica del corpo estraneo, forse perché ancora in fase di analisi. 

“la cosa particolare è che l’aspetto che colpisce ancora di più è la parte reattiva che hanno auto: provvedere ad un’autogestione e recarsi in Pronto Soccorso. Dovessero capitare situazioni simili è quello di provvedere a verificare la tracciabilità, le tappe di provenienza, acquistare ma con cautela prestando subito attenzione ad eventuali disgusti” – linkiamo qui sotto l’intervista diffusa sul Canale YouTube di Amica9tv: