“Cuore della Puglia” eventi natalizi nel centro storico di Andria, a Turi, Putignano e in altri paesi dell’entroterra

nataleUn calendario di eventi per far festa e attrarre turisti nei centri storici dei paesi e città dell’entroterra. L’idea è dell’associazione di Comuni “Cuore della Puglia”, di cui Andria fa parte, associazione che ha organizzato, dal 3 al 28 dicembre – con un focus nella settimana dell’Immacolata, che quest’anno comincia di fatto domani e termina l’11 – “Dicembre nel Cuore della Puglia”, incrociando i cartelloni dell’Immacolata e natalizi di Acquaviva delle Fonti, Andria, Cellamare, Casamassima, Cassano, Gravina in Puglia, Putignano, Rutigliano e Turi.

    • Ad Andria il giorno dell’Immacolata, nella storica piazza Catuma e a piazza Duomo, si festeggerà con uno spettacolo itinerante di Umberto Sardella e altri attori, cantastorie e artisti vari. La manifestazione si intitola “Andria Travel” e prevede percorsi nel centro storico con aperture di siti d’interesse culturale, artistico e religioso come “Porta Santa”, “San Domenico” e la “Cripta della Cattedrale”, nonché altri scorci meravigliosi del centro storico come la “stradina più stretta del mondo”, larga meno di 50 centimetri. Previsti anche visite nei frantoi cittadini e il mercatino di Babbo Natale in piazza Duomo, nonché la ricostruzione in una mostra del complesso benedettino con la Chiesa della Trinità antistante la Cattedrale. VIDEO:

  • A Rutigliano, domani 6 dicembre, con i suoi falò, le sue musiche di bassa banda e i suoi fuochi pirotecnici, a incantare i visitatori con la “Notte di San Nicola”. Per l’occasione, sarà aperta al pubblico la Collegiata “Santa Maria della Colonna e San Nicola”, cattedrale della città, e il Museo di Arte Sacra “Palazzo Settanni”, e saranno organizzatori itinerari turistici nell’incantevole centro storico cittadino.
  • Ad Acquaviva, invece, svelerà ai turisti “i Segreti del Borgo Antico” nella sua “Notte Bianca del Centro storico”, nella quale è previsto, in Cattedrale, il concerto de “Il Soffio dell’Otre”, un ensemble di cornamuse e ciaramelle che propone musiche della tradizione popolare. Sono previste inoltre visite alla cripta e, nella sala Anagrafe di Palazzo de Mari, “Acquaviva in Fiera!” – Scorci, antichi mestieri e personaggi storici di Acquaviva delle Fonti in 84 carte da gioco”, presentazione e partita con l’autore, Nunzio Mastrorocco, allietata da un concerto e da una mostra di abiti d’epoca. Inoltre sono previste proiezioni video, esibizioni con armi antiche, spettacoli per bambini, presentazioni d’arte, visite guidate ai pozzi e alle chiese del centro storico, le incursioni teatrali di “Onirica Poetica Teatrale”, artisti di strada, spazi in fiore, una mostra di vini con etichette storiche, visite alle cantine Chiaromonte, cioccolata calda, pettole e vin brulè.
  • A Cassano, poi, l’8, il 10 e l’11 dicembre, c’è il Natale Cassanese, con l’apertura straordinaria del Palazzo Miani Perotti, Animazione turistico culturale con concerti e artisti di strada , casa di Babbo Natale nella Pinacoteca del Palazzo, street band, mostre, cori gospel e artisti di strada.
  • A Cellamare il 9 dicembre, nel Castello  è prevista la presentazione dell’evento “Il Presepe Vivente nel Borgo Antico”, che andrà in scena il 27 e 28 dicembre e il 6 gennaio.
  • A Gravina, il 10 dicembre dalle 17:00 alle 23:00 – “I Tesori di Gravina”, Prolungamento apertura Chiostro del Convento di San Sebastiano con concerti e degustazioni, Mostra archeologica, nel Chiostro di San Sebastiano.
  • A Putignano, il 10 e l’11, “Il Palazzo ritrovato: visita anteprima al Palazzo Romanazzi Carducci. Un quartetto d’archi, “Strings Song”, allieterà i visitatori all’interno del Palazzo.
  • A Casamassima infine, nei giorni di Santa Lucia, l’11, il 12 e il 13 dicembre,  l’Attrazione dei Talenti, una mostra nel Complesso delle Monacelle, con il concerto “Gloria in cielo e pace in terra”, con coro e orchestra, nel Complesso delle Monacelle di Santa Croce.