D’Ambrosio al Governo Conte: “fiducia nel sistema Giustizia” – video

“Il Movimento 5 Stelle nasce nel momento in cui addirittura i cittadini firmano leggi di iniziativa popolare che vengono utilizzate come carta per il camino da istituzioni presenti in queste aule in quei tempi … e questo non è accettabile” – in uno dei passaggi dell’intervento di Giuseppe D’Ambrosio nel discorso svoltosi oggi nella Camera dei Deputati davanti al governo Conte fresco di Fiducia, il parlamentare andriese ricorda inevitabilmente gli esordi dell’attivismo promosso dal fondatore del M5S Beppe Grillo, quando nel 2007 cominciarono le prime raccolte firme per le proposte di legge di iniziativa popolare. Occorre restituire la “fiducia” ai cittadini anche quando si parla di Giustizia e di udienze. Nel corso del suo intervento D’Ambrosio ha ringraziato il Ministro Bonafede per gli interventi che verranno presto concretizzati a tutela dei lavori del Tribunale di Bari, al momento ridotto ad una tendopoli dopo la dichiarazione di inagibilità della struttura che lo ospitava.

Parole poi anche per le forze dell’ordine, i beni confiscati alla mafia e le idee partorite durante il lavoro svolto nella precedente legislatura all’interno della Commissione Affari Costituzionali. Soluzioni che, in quei tempi, non furono considerate dal vecchio governo se non addirittura, in alcuni casi, “maltrattate” dall’allora maggioranza. Poi un appello per una vera e funzionante legge sul conflitto d’interessi, ritenuta da D’Ambrosio “necessaria” e sulle misure in materia di incandidabilità. Video: