Dehors ad Andria, Confcommercio e Confesercenti incontrano il commissario prefettizio

Nel pomeriggio del 26 giugno, dopo aver inoltrato richiesta di incontro urgente al dott. Gaetano Tufariello, i rappresentanti di Confcommercio e Confesercenti sono stati ricevuti a Palazzo di Città dal commissario prefettizio di Andria per affrontare il tema del blocco delle procedure per il rilascio delle autorizzazioni per i dehors. All’incontro, svoltosi in un clima di cordialità e collaborazione, erano presenti per la Confcommercio Claudio Sinisi e Michele Scarcelli e per la Confesercenti Tommy Leonetti e Mario Landriscina:

Al tavolo il dott. Tufariello ha indicato la strada che l’ente intende seguire, spiegando così le ragioni per le quali dagli uffici non sono ancora stati rilasciati i permessi. In sostanza, l’attuale regolamento non andrebbe bene perché non contiene il parere delle Sovrintendenza e dunque sarà sostituto dal commissario prefettizio che ha preparato, e presentato alle associazioni di categoria, la bozza di un nuovo regolamento che ricalca nell’impostazione il precedente, quello cioè in vigore prima dell’approvazione del nuovo regolamento avvenuta nel consiglio comunale dello scorso mese di gennaio.

“Abbiamo appreso la novità al tavolo di ieri e siamo ancora più preoccupati per le ripercussioni che tutto ciò potrà avere per gli operatori commerciali di bar e ristoranti a stagione ormai nel pieno. Si tratta di un ritorno indietro dal nostro punto di vista, annullando così anni di rivendicazioni e di battaglie. Abbiamo deciso di convocare e radunarci con i nostri associati in assemblea il 4 luglio alle 16.30, presso la sede di Confcommercio, per capire quale strada intraprendere insieme per opporci a ciò che sta accadendo ai danni di un’intera categoria. Auspichiamo in una grande partecipazione perché stiamo valutando anche la possibilità di un ricorso al Tar. Porteremo inoltre la questione sul tavolo regionale perché siamo sempre più convinti che vadano cambiate le regole”, commentano Claudio Sinisi della Confcommercio di Andria e Mario Landriscina, Confesercenti Bat.