Dehors ad Andria, “parcheggi restino a disposizione della gente, no a interessi privatistici”

Reazioni più che positive alla decisione del Commissario Straordinario del comune di Andria, dott. Gaetano Tufariello, di dare seguito all’approvazione del Regolamento sui Dehors concertato con la Soprintendenza:

Consensi dal mondo associazionistico con il presidente Unibat Savino Montaruli che ha dichiarato che in questo modo “si da sicurezza alle Imprese perché non accada più quanto accaduto a Barletta dove la Soprintendenza intervenne d’imperio, con tutte le conseguenze per gli esercenti, e soprattutto si sia messo fine ad un’azione polisindacale che evidentemente mirava a dare rassicurazioni che poi si sono rivelate farlocche, anche alla luce delle diffide e delle conseguenze note” – dichiarano “Io Ci Sono!”.

Anche dal mondo associazionistico locale, da parte della Società Civile, giunge il compiacimento per la decisione commissariale. Dall’Associazione “io Ci Sono!” hanno dichiarato: “questo Regolamento condiviso mette al primo posto la fruibilità dei luoghi pubblici e la preminenza dell’interesse pubblico rispetto a quello privatistico. Ora bisogna realmente attuare un serio programma ed azione di verifica e di controllo, soprattutto in alcuni luoghi del centro storico cittadino ma non solo, affinché le aree parcheggio, quelle a disposizione dell’utenza quindi dei cittadini, vengano lasciate libere e fruibili e non occupate da manufatti ed altri oggetti impropri che ne limitino o addirittura ne inibiscano la regolare e normale fruibilità pubblica. Il Comando di Polizia Locale, pur in assenza di indirizzo politico, non stia fermo, come anche alcune considerazioni discutibili di taluni farebbero intendere per scopi propagandistici, e si attivi con immediate azioni di controllo per agire dove sa di dover agire facendolo immediatamente” – hanno concluso da “Io Ci Sono!”.