Destino della piscina comunale di Andria e della nuova struttura Asl, in un VIDEO illustrata la situazione attuale

Continuano le osservazioni, le polemiche di alcuni sul destino della Piscina Comunale di Andria. Ad approfondire sull’argomento è l’avv. Pasqua Laura Di Pilato (Presidente del Consiglio Comunale e membro della 2° Commissione Consiliare Permanente “della Struttura”)

“E’ emerso dalla Commissione che effettivamente è scaduta la concessione nel giugno 2016. In questi sei mesi non è successo nulla, penso che come Commissione uscirà un documento con un ordine del giorno da portare in Consiglio Comunale. Io penso che gli uffici, con gli assessori, i dirigenti, il Sindaco e il Segretario generale debbano attivarsi per capire la posizione dei concessionari ed eventualmente aprire un nuovo bando“. Per la Piscina Comunale di Andria occorre anche ricordare l’importanza a livello comunitario della struttura e le attuali iscrizioni annuali.

Perplessità anche sulla questione dell’affitto di un nuovo capannone in Via Barletta per la Asl con un importo che si aggirerebbe sui 9 milioni di euro. Sempre nel corso dell’intervista televisiva, la Di Pilato ha dichiarato che, in merito a questo è stata formulata: “Una lettera al Direttore Sanitario al dott. Narracci (Asl Bat) per cercare di comprendere se questo capannone possa garantire l’interesse pubblico”.

Linkiamo qui sotto Il VIDEO dell’intervista (Fonte: Canale YouTube di Tele Dehon):