Di Lorenzo (Leu): “Riabilitazione Berlusconi? E’ un reinserimento sociale per il pregiudicato”

“Sulla questione relativa alla riabilitazione di Berlusconi è necessario svolgere un breve approfondimento. Primo, perché è sempre sbagliato farsi ingannare da una disinformazione mediatica, organizzata ad arte. Secondo, perché appare necessario moderare certi ingiustificati entusiasmi che non hanno nessuna base giuridica. È risaputo che l’istituto della riabilitazione ha solo il compito di estinguere le cd. pene accessorie che, come dice la parola stessa, sono connesse e conseguenti alla pena principale. Si tratta, in altri termini, di pene che dipendono dalla pena principale. Quando la pena principale è stata scontata, viene meno anche quella accessoria. L’aspetto importante della questione è, però, un altro: la riabilitazione non riguarda il merito della vicenda penale, ovvero i fatti di rilevanza penale che risultano essere stati compiuti dal condannato” è la riflessione dell’avvocato Michele Di Lorenzo (Liberi e Uguali) all’indomani delle dichiarazioni degli esponenti di Forza Italia sulla riabilitazione alla candidatura di Silvio Berlusconi

“In altre parole, la commissione del reato non è in alcun modo intaccata dalla riabilitazione. Per chiarezza, si legga la sentenza della Corte di Cassazione n. 16250/2013, secondo cui “la riabilitazione estingue le pene “accessorie” ed ogni altro effetto penale della “condanna”, ma non preclude la valutazione dei precedenti penali e giudiziari del condannato“. Quindi la riabilitazione serve solo ad agevolare il reinserimento sociale del pregiudicato dopo che questi ha scontato la pena. In questo senso, si può comprendere l’auspicio di tanti militanti di Forza Italia affinché il loro leader non torni più a delinquere, ma sembra piuttosto strano che questo si trasformi in attestazioni di giubilo. Come avviene per tutti i condannati, è giusto essere contenti che anche Lui possa ricominciare una nuova vita, solo, si spera, non ripetendo le esperienze passate – conclude Di Lorenzo. 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.