Discarica Andria: stanziati milioni per risucchiare il percolato e bonificare definitamente l’area

Si torna nuovamente a discutere della discarica di Andria (sita in Contrada San Nicola La Guardia), e stavolta a replicare sul delicato argomento è l’amministrazione comunale, attualmente commissariata. In un comunicato diffuso nelle ultime ore, infatti, il Comune di Andria rende noto che:

“Con riferimento ai timori rappresentati sugli organi di informazione per la presenza di percolato e ai rischi legati alla post gestione della discarica di “San Nicola La Guardia”, si precisa quanto segue: la gara per l’affidamento del servizio per un primo emungimento del percolato è stata avviata per tempo ed è in fase di aggiudicazione, come comunicato dal competente Servizio Ambiente; lo stesso Servizio Ambiente ha pure adottato, e sono esecutivi, gli atti necessari per affidare, a professionista specializzato, l’incarico professionale di redazione del progetto esecutivo stralcio dei servizi, nonché di realizzazione delle attività finalizzate alla messa in sicurezza, e prevenzione del rischio ambientale, connesso alla sospensione delle attività di gestione dell’impianto di discarica comunale per rifiuti non pericolosi. Nell’immediato il professionista dovrà quindi redigere il progetto esecutivo di emungimento del percolato che avverrà, in una prima fase urgente, con affidamento diretto e poi, per euro 817.142,84, secondo gara ad evidenza pubblica da espletarsi pure in tempi brevi e, comunque, in costanza dell’erogazione del servizio di emungimento” – l’amministrazione comunale precisa inoltre che:

“Quanto alle attività relative alle operazioni di post chiusura e bonifica della discarica, nei giorni scorsi è stata deliberata una variazione di bilancio, con il relativo accertamento in entrata, a cura del servizio Ambiente, per le ulteriori risorse, per 4,1 milioni di euro, stanziate dalla regione Puglia, e che si aggiungono, a quelle, per 5,7 milioni, assegnate sempre dalla regione, a dicembre 2018. Salgono così a 9,8 milioni di euro i fondi regionali da utilizzare per le attività necessarie alla chiusura e bonifica della discarica, in continuità a quanto sino ad oggi già eseguito” – concludono da fonti comunali.

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, vi consigliamo di cliccare “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/VideoAndriaWebtv oppure iscriversi a, gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui o in alternativa scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).