Dissequestrata stamane la discarica di Trani. Che futuro per la salute del territorio?

discarica-di-traniAgenti di polizia giudiziaria in servizio presso il Comando Carabinieri per la tutela dell’Ambiente del nucleo operativo ecologico di Bari hanno notificato in mattinata al sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, il provvedimento di dissequestro della discarica emesso dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Trani ed a firma del sostituto procuratore Michele Ruggiero.

Nel decreto si dà mandato al sindaco di procedere senza ulteriore ritardo alle procedure di bonifica e messa in sicurezza del sito, disposizione che va nella esatta direzione del percorso indicato dal primo cittadino nell’ordinanza di chiusura immediata dei 3 lotti della discarica emessa il 23 settembre scorso.

Già nei giorni scorsi, il Comitato “Chiudiamo la discarica” assieme ad alcuni consiglieri comunali tranesi di opposizione avevano espresso tutte le loro preoccupazioni circa una futura riapertura della discarica. Le preoccupazioni sono legate anche alla presenza di falde sotterranee e alle conseguenze a livello ambientale e quindi salutistico nei confronti dei cittadini del territorio. La discarica, lo ricordiamo, si trova in pratica tra i Comuni di Andria e Trani. Si spera quindi che le promesse vengano mantenute: chiusura definitiva della discarica e adozione della Strategia Rifiuti Zero. Staremo a vedere.