Dona 66 volte sangue e plasma: all’andriese Giambattista Di Pasquale il titolo di Cavaliere dal Presidente della Repubblica

L’Avis Comunale di Andria è lieta di comunicare che il suo socio Giambattista Di Pasquale, data la pluriennale opera a favore del prossimo con le sue numerose donazioni di sangue e plasma, il 2 Giugno 2017 alle ore 9:30 presso il Palazzo del Governo di Barletta, verrà insignito dell’onoreficenza di Cavaliere dell’O.M.R.I., conferita dal Presidente della Repubblica con decreto del 13 gennaio 2017.

Classe 1977, il Sig. Di Pasquale ha iniziato a donare nel 2004 e in questi anni ha raggiunto il traguardo di 66 donazioni tra sangue intero e plasma.
Per lui, la moglie Silvia e le sue due bambine questo è il riconoscimento di un impegno costante nel volontariato: Di Pasquale è infatti anche volontario CRI ed è stato componente del Direttivo dell’Avis di Andria dal 2008 al 2012 e componente della Consulta Giovani di Avis regionale e provinciale.

“Ringrazio l’Avis, e in particolare il Prof. Felice Matera per avermi dato la possibilità di conoscere da vicino la realtà avisina e del Gruppo Giovani. Invito tutti a donare sangue e plasma, perché è un gesto che aiuta chi ha bisogno, ma fa bene anche a chi dona. Spero di poter continuare così e di essere un buon esempio per la mia famiglia e per gli altri”, afferma il neo Cavaliere.

Anche la Presidente di Avis Andria, Mariagrazia Iannuzzi, è lieta per il riconoscimento ricevuto dal socio e assiduo donatore e aggiunge “L’invito è quello di fare altrettanto; è importantissima infatti la periodicità della donazione, in quanto il donatore periodico è maggiormente controllato e quindi sicuro dal punto di vista sanitario. Ricordo che il sangue intero può essere donato ogni 3 mesi dagli uomini e dalle donne in menopausa, ogni 6 mesi dalle donne in età fertile, mentre il plasma o le piastrine possono essere donate addirittura una volta al mese”.