Dpcm, nuove restrizioni tra dicembre e gennaio e la Puglia resta (per ora) arancione. Ecco cosa cambia – video conferenza di Conte

“Se affrontassimo le festività natalizie con le misure attualmente in vigore nelle aree gialle, sarebbe inevitabile un’impennata dei contagi. Non possiamo permetterci di abbassare la guardia” – ha spiegato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso della nuova conferenza stampa di presentazione del nuovo Dpcm. Queste le novità su spostamenti, scuola, attività commerciali e festività natalizie:

Conte ha confermato il prosieguo delle assegnazioni colorate delle regioni di giallo, arancione e rosso in base alla differenziazione delle misure proporzionate a “livello di rischio effettivo del territorio“. Per Conte, la misura adottata sta rispondendo correttamente all’obiettivo di contrasto del virus, ritenendo legittima la previsione (dunque, ipotesi non confermata) che tutte le regioni possano divenire “gialle” nel giro di un paio di settimane. Dal 21 dicembre al 6 gennaio 2021 saranno inoltre vietati tutti gli spostamenti da una regione all’altra, anche per raggiungere le seconde case. Il 25, 26 dicembre e 1° gennaio saranno invece vietati gli spostamenti tra comuni in qualsiasi regione ed in qualsiasi circostanza di assegnazione. Su tutto il territorio nazionale, inoltre, resta il divieto di spostamenti dalle 22,00 alle ore 5,00 del mattino. Il 31 dicembre, invece, il divieto varrà dalle ore 22,00 alle ore 7,00. Sarà comunque possibile spostarsi per domicilio, residenza o particolari necessità. Gli italiani che andranno all’estero, inoltre, tra il 21 dicembre ed il 6 gennaio dovranno sottoporsi a quarantena. Gli impianti sciistici resteranno chiusi sino al 6 gennaio. Per le regioni “gialle”, bar, ristoranti e pizzerie potranno restare aperti anche con consumazione a tavolo dalle ore 18,00 alle ore 5,00. Per le regioni “arancioni” e “rosse”, invece, vigerà il divieto di consumazione al tavolo con aperture dei locali consentite al pubblico solo dalle ore 5,00 alle ore 22,00 per l’esclusivo servizio di asporto. La consegna a domicilio, invece, è sempre consentita. Le scuole superiori riapriranno al pubblico dal gennaio 2021, con la previsione della didattica in presenza con almeno il 75% degli studenti. Forte raccomandazione di non ricevere a casa persone non conviventi. Da venerdì 4 dicembre sino al 6 gennaio, negozi aperti sino alle ore 21,00 con limitazioni nei centri commerciali sino al 15 dicembre. Sino a nuova comunicazione, la regione Puglia resta zona arancione. Link video della conferenza stampa:

 

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).