E’ nata “MammaItalia”, un giovane andriese inventa il “Google Maps” del cibo italiano all’estero

E’ nato “MammaItalia”, il primo motore di ricerca per trovare e acquistare all’estero, nei negozi oppure online, i prodotti agroalimentari italiani. Ovviamente, gli ideatori di questo progetto non potevano che essere un andriese emigrato per lavoro, Luca Marmo, e altri 4 ragazzi del Sud, che hanno trasformato in un’app, da oggi gratuitamente scaricabile per iOS e Android, le difficoltà patite per trovare gli ingredienti anche solo per cucinare un vero piatto di pasta fuori dai confini italiani.

“MammaItalia”, allo stesso tempo, promuove le esportazioni delle aziende agroalimentari italiane e pugliesi, segnalando agli Italian Food Lovers stranieri i prodotti autentici, a discapito di quelli contraffatti.

“MammaItalia” funziona in modo semplice e intuitivo, come “una specie di Google Maps”: basta scrivere il nome di un prodotto (es. “Passata di pomodoro”) o selezionare una categoria (es. “Latticini e Formaggi”) per far comparire gli articoli e le marche presenti nelle vicinanze, una mappa che ci segnala in quali negozi è possibile reperirli, la loro posizione e il loro indirizzo, oltreché la loro distanza dal punto in cui ci troviamo.

 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.